Bonus verde: vasi, fioriere e supporti per rampicanti si possono portare in detrazione?

Il confine tra cosa rientra e cosa è escluso dal bonus verde non sempre è chiaro. Si può portare in detrazione la spesa per fioriere, vasi e sostegni per piante rampicanti? Ecco la nostra interpretazione dei requisiti bonus verde.

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Il confine tra cosa rientra e cosa è escluso dal bonus verde non sempre è chiaro. Si può portare in detrazione la spesa per fioriere, vasi e sostegni per piante rampicanti? Ecco la nostra interpretazione dei requisiti bonus verde.

Può rientrare nel bonus verde, e quindi essere detratta al 36%, la spesa per l’acquisto di vasi o fioriere e quella per strutture in legno con scopo di sostegno piante rampicanti? Ci scrive Roberto M. da Roma: “Ho acquistato un appartamento con un grande terrazzo. Dovendo comprare almeno 18 fioriere di cm. 80 di lunghezza ciascuna per altrettante (o piu’) piante (con annesso terriccio) e dovendo poi acquistare un impianto di irrigazione, volevo sapere se le spese che sosterrò possono beneficiare del bonus verde, in che misura e con quali requisiti (ad es.che tipo di documentazione occorre). Peraltro dovrò farmi costruire una struttura di legno per il terrazzo dove potrò far crescere un domani i rampicanti. Stessa domanda: è ammesso il bonus verde?

Andiamo con ordine. Sicuramente non ci sono dubbi in merito al riconoscimento del bonus verde per l’impianto di irrigazione, come espressamente previsto dalla normativa. Vale la detrazione anche per le fioriere e il sostegno per le piante rampicanti?

Bonus verde per vasi e fioriere: è ammessa la detrazione sull’acquisto?

Secondo l’interpretazione di chi scrive, la linea di confine in questi casi borderline dipende dalla natura dell’intervento su terrazzi o giardini. Sono agevolabili interventi che presentano carattere innovativo o modificativo mentre restano escluse opere di manutenzione ordinaria. Abbiamo visto a tal proposito i casi eccezionali in cui è agevolabile l’acquisto di piante in vaso. Per quanto concerne la realizzazione di fioriere per allestimento a verde di balconi e terrazzi queste spese potranno essere portate in detrazione al 36% se allestite in maniera permanente e se riferite appunto ad un intervento innovativo.

Struttura e copertura in legno per balcone o terrazza: bonus verde si o no?

Seguendo lo stesso principio abbiamo escluso casette di legno portattrezzi, tettoie e coperture non legate strettamente al verde e grigliati frangivento e simili dal bonus verde. Possono invece essere ammesse secondo l’interpretazione maggioritaria grigliati a sostegno di rampicanti (se non si tratta di lavori in economia, esclusi dalle agevolazioni fiscali casa).

Bonus verde 2018/2019: cosa far scrivere in fattura

Chiudiamo con una postilla su pagamenti e documenti bonus verde visto che il signor Roberto ci chiede lumi su questo aspetto. L’Agenzia delle Entrate ha avuto modo di specificare che nel documento di spesa è sufficiente che la descrizione dell’intervento sia tale da ricondurre senza fraintendimenti o dubbi la spesa sostenuta tra quelle agevolabili.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Quesiti bonus casa, Bonus verde