Bonus verde, ultimi chiarimenti sulle spese detraibili: progettazione e manutenzione

Con l'ultima circolare sul bonus verde l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che si possono portare in detrazione anche le spese per manutenzione e progettazione.

di , pubblicato il
Con l'ultima circolare sul bonus verde l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che si possono portare in detrazione anche le spese per manutenzione e progettazione.

Riportiamo gli ultimi chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate in merito al bonus verde. La detrazione del 36%, come chiarito, si applica anche alle spese di progettazione e manutenzione dei lavori su giardini e terrazzi o balconi (articolo 1, commi da 12 a 15, legge 205/2017). Rispondiamo quindi in modo affermativo con questa fonte ufficiale ai lettori che ci hanno scritto per chiederci se gli interventi di progettazione e manutenzione del verde rientrassero nella detrazione del 36% prevista. Pensiamo ad esempio al caso in cui si incarichi un architetto per l’opera. Con l’occasione inoltre l’Agenzia delle Entrate ha ribadito una certa flessibilità in merito ai pagamenti per il bonus verde ricordando che è sufficiente un bonifico tracciabile non dovendo essere, come invece per la ristrutturazioni edilizie, bonifico parlante.

Per ulteriori informazioni sul bonus verde 36% non esitare a contattare la nostra redazione [email protected]

Riceviamo molte email con richieste di info e chiarimenti sul bonus verde. Cercheremo in ogni caso di rispondere a tutti i lettori nel più breve tempo possibile. Nel frattempo segnaliamo i seguenti link per approfondimenti sul tema:

Iva lavori giardino: quale si applica sugli interventi in detrazione?

Bonus verde 2018: è possibile anticiparlo per lavori del prossimo anno?

Bonus verde: per quali piante e come bisogna pagare

Argomenti: ,