Bonus verde condomini: tre cose da sapere per evitare il mancato riconoscimento

Bonus verde condomini: la guida del Movimento dei consumatori ha pubblicato una guida per chiarire quali interventi vi rientrano e cosa succede in alcuni casi particolari ma abbastanza ricorrenti. Ecco cosa sapere per non sbagliare.

di , pubblicato il
Bonus verde condomini: la guida del Movimento dei consumatori ha pubblicato una guida per chiarire quali interventi vi rientrano e cosa succede in alcuni casi particolari ma abbastanza ricorrenti. Ecco cosa sapere per non sbagliare.

Il Movimento dei consumatori ha stilato un vademecum per l’utilizzo del bonus verde condomini in modo da chiarire per punti quali interventi vi rientrano ed evitare situazioni spiacevoli di mancato riconoscimento della detrazione. Visto che si tratta di una novità che sta suscitando molto interesse, ma che sta anche dando adito a disinformazione, è bene fare chiarezza. Il Mdc ha spiegato che la possibilità di recuperare i costi sostenuti fino a 5 mila euro per il verde condominiale (comprensivo di pertinenza), ovvero un importo massimo detraibile di 1800 euro, è esclusa per unità immobiliari adibite a uffici, ristoranti, capannoni etc. La Legge di Bilancio 2018, infatti, parla espressamente di detrazione Irpef al 36% per unità immobiliari ad uso abitativo.

Bonus verde condominio: vendita dell’immobile e decesso del proprietario

Il movimento dei consumatori, in merito al bonus verde per condomini, ha altresì precisato che la detrazione Irpef sulle parti comuni esterne riguarda i singoli proprietari in proporzione alla quota versata ed entro il termine di presentazione del 730/2019 o del modello Redditi 2019. Un caso particolare riguarda la vendita successiva all’intervento che dà diritto al bonus verde “se il giardino sul quale sono realizzati gli interventi viene venduto, la detrazione non utilizzata in tutto o in parte verrà trasferita automaticamente, per i rimanenti periodi di imposta, all’acquirente persona fisica, salvo diverso accordo tra le parti. In caso di decesso, il beneficio fiscale si trasmetterà, per intero, esclusivamente all’erede detentore materiale e diretto del bene”.

Ci siamo occupati di casi particolari inerenti al nuovo bonus verde anche nei seguenti articoli:

Bonus verde 2018: ci rientrano coperture di giardini e balconi?

Lavoro antenna sul tetto: può rientrare nel bonus verde?

Se hai ulteriori dubbi sul riconoscimento del bonus verde non esitare a scrivere in redazione all’indirizzo [email protected]

Argomenti: ,