Bonus verde 2019, proroga ufficiale: cambia qualcosa per la detrazione sugli interventi in giardino?

E' ufficiale la proroga per il bonus verde 2019: tutte le novità per chi farà lavori in giardino o coperture a verde di terrazzi e balconi.

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
E' ufficiale la proroga per il bonus verde 2019: tutte le novità per chi farà lavori in giardino o coperture a verde di terrazzi e balconi.

Cominciano a pervenire i primi commenti alla notizia della proroga del bonus verde per il 2019. Fino all’ultimo si temeva che il governo non avrebbe trovato la copertura economica per finanziare la detrazione del 36% sugli interventi su giardini e terrazze. E nell’ultimo periodo, in questo clima di incertezza, gli addetti del settore avevano consigliato ai contribuenti di affrettarsi ed eseguire i lavori su giardini e terrazze entro fine anno. Quello autunnale resta un buon periodo per fare lavori all’aperto e sulle piante, prima dell’arrivo del freddo invernale: tuttavia ora sappiamo che non c’è fretta per quanto riguarda il bonus verde perché la detrazione è stata confermata anche per l’anno prossimo. E tra le prime reazioni ufficiali alla notizia arriva non a sorpresa quella di Assofloro Lombardia che si era schierata in prima linea per la richiesta di proroga del bonus verde 2019. Il Presidente Nada Forbici ha commentato così la lettura del Documento programmatico di bilancio del 2019 che rinnova la detrazione al 36% per gli interventi di cura, ristrutturazione e irrigazione del verde privato: “si tratta di un risultato importante che è motivo di orgoglio per tutto il settore perché premia la perseveranza e il lavoro di squadra nell’affermare l’importanza di uno strumento fiscale che agevola i cittadini che vogliono compiere azioni concrete nel miglioramento ambientale delle città, per il contrasto ai cambiamenti climatici, che premia la professionalità nella cura del verde e fa emergere il lavoro sommerso”.

Bonus verde 2019: sale la percentuale che si può portare in detrazione?

Cosa significa la proroga del bonus verde 2019 per il mercato? Al momento è presto per dirlo perché non sono ancora disponibili i dati del 2018 che, continua Nada Forbici “si potranno valutare solo alla fine dell’anno” sebbene sia stato riscontrato “un aumento di fatturato anche nel periodo estivo, che significa più lavoro per i giardinieri professionisti e, quindi, introiti per le casse dello Stato. Proprio perché ancora mancano dati reali sui risultati del bonus per il 2018, riteniamo che la proroga del Bonus sia un importante segnale di fiducia da parte del Governo nei confronti di un settore che fino a qualche anno fa era pressoché sconosciuto dalle istituzioni ma che nella battaglia per il bonus verde ha saputo fare fronte comune e fare emergere la propria importanza per il futuro del nostro Paese in termini ambientali ma anche economici. Ringraziamo il Governo e tutti coloro che si sono adoperati, sia a livello istituzionale sia nella divulgazione dell’importanza della misura fiscale, per creare le condizioni affinché fosse confermata”.

E mancano ancora anche i dati precisi relativi al futuro bonus verde 2019: sarà confermato alle stesse condizioni o cambierà qualcosa nei requisiti e nella percentuale di detrazione? Conclude il Presidente Forbici “Ora cercheremo di capire se ci sono margini di manovra per un miglioramento in termini di percentuale di detrazione, aumento della spesa detraibile o per ampliare gli interventi compresi”. Il primo passo dunque, ovvero la proroga del bonus verde 2019, è ufficiale: il prossimo obiettivo è aumentare la percentuale della spesa su giardini e terrazzi a verde detraibile oppure includere più tipi di interventi ammessi visto che oggi alcuni restano esclusi dall’agevolazione fiscale.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bonus e detrazioni, Bonus verde