Bonus Vacanze, protocollo d’intesa tra ABI e CNA per favorire la cessione del credito

Protocollo d'intesa tra ABI e CIA per favorire iniziative e accordi volti al miglioramento dei processi per quanto riguarda la cessione dei crediti e la rapida messa a disposizione di liquidità per le imprese.

di , pubblicato il
bonus-vacanza-affitti-lunghi

ABI e CNA hanno stipulato un protocollo di intesa in materia di “Bonus vacanze” per favorire l’efficientamento dei processi di gestione del credito fiscale e quindi facilitare l’operatività e la diffusione di questo strumento.

Bonus Vacanze

Il decreto-legge n. 34 del 19 maggio 2020 ha previsto il cosiddetto bonus vacanze per i nuclei familiari con in reddito ISEE fino a 40.000 euro.

L’importo del bonus vacanze varia in base al numero dei componenti del nucleo familiare:

  • 500 euro per ogni nucleo familiare composto da più di 2 persone;
  • 300 euro per i nuclei familiari composti da due persone;
  • 150 euro per i nuclei familiari composti da una sola persona.

Tutte le spese devono essere necessariamente sostenute in un’unica soluzione in relazione ai servizi resi da un singolo fornitore. Il totale del corrispettivo deve essere documentato con fattura o con scontrino fiscale con indicazione del codice fiscale del soggetto che intende fruire del credito.

Il bonus è usufruibile:

  • per l’80% come sconto sul corrispettivo dovuto al fornitore del servizio;
  • per il restante 20% come detrazione di imposta in sede di dichiarazione dei redditi della famiglia.

Lo sconto dell’80% sarà rimborsato al fornitore del servizio sotto forma di credito di imposta da utilizzare esclusivamente in compensazione, con facoltà, in alternativa, di cessione a terzi, anche a banche o intermediari finanziari.

Protocollo d’intesa tra ABI e CNA

Con un comunicato congiunto, ABI e CNA (Confederazione Nazionale Artigianato), a seguito del provvedimento attuativo del “Bonus vacanze” emanato dall’Agenzia delle Entrate, che disciplina le modalità per l’utilizzo del credito d’imposta da parte dell’impresa turistico-ricettiva e l’eventuale cessione del credito, anche alle banche, comunicano l’avvio di un protocollo di intesa stipulato per favorire l’efficientamento dei processi di gestione del credito fiscale e quindi facilitare l’operatività e la diffusione di questo strumento.

Con il protocollo, ABI e CNA, oltre a promuovere una corretta e completa informazione, “intendono favorire iniziative e accordi volti all’efficientamento dei processi in particolare per quanto riguarda la cessione dei crediti e la rapida messa a disposizione di liquidità per le imprese”.

Approfondimenti:

Cessione del Bonus Vacanza per le strutture alberghiere, nuovo accordo tra ABI e Confindustria Alberghi

Prenotazione con bonus vacanze: il trucchetto del prezzo che aumenta

Argomenti: ,