Bonus vacanze, in quali regioni vale e dove è difficile usarlo

Il bonus vacanze 2020 non è accettato con la stessa facilità in tutte le regioni: ecco una mappa da nord a sud

di , pubblicato il
Il bonus vacanze 2020 non è accettato con la stessa facilità in tutte le regioni: ecco una mappa da nord a sud

Abbiamo già visto che non tutti gli hotel accettano i clienti che prenotano con il bonus vacanze 2020 (leggi Voucher vacanze: in quali strutture si può usare ). Soprattutto al Sud e in alta stagione se provate a prenotare usando il bonus vacanze potreste vedervi rifiutare la richiesta. Il voucher ad agosto sembrerebbe creare problemi ai gestori delle strutture che si ritrovano di fatto ad anticipare liquidità dopo un periodo che ha già messo a dura prova le entrate delle attività nel settore turistico (leggi Il bonus vacanza vale anche per agosto?).

In quali regioni conviene prenotare con il bonus vacanze?

Guardando all’elenco delle strutture presso cui è possibile usare il bonus vacanze, la grande maggioranza si trova da Roma in su. Con qualche eccezione; una delle regioni con meno adesioni sembrerebbe infatti essere la Toscana.

Lo conferma Daniele Barbetti, presidente regionale di Federalberghi, che ha calcolato che solo il 5% degli hotel in Toscana ha dimostrato di voler aderire al bonus (la rappresentanza degli iscritti all’associazione è notevole, circa 2000 su 3200 quindi il campione di riferimento è piuttosto attendibile).

Ci sono invece regioni in cui andare in vacanza può essere ancora più conveniente. Per rilanciare il turismo in Piemonte sono stati lanciati i voucher 3×1, per i turisti che sceglieranno il Piemonte due notti su tre saranno gratis, oppure in alternativa potranno usufruire del 50 per cento di sconto sui servizi e esperienze turistiche abbinate ad un week end in Piemonte. Per maggiori informazioni potete visitare la pagina https://www.visitpiemonte.com/it/evidenza/la-nostra-ospitalita-e-singolare, dove potrete scegliere su una mappa interattiva del Piemonte la vostra destinazione, e poi cliccare sul link del Consorzio Turistico per acquistare il vostro voucher.

Potete decidere subito la data di vostra preferenza, oppure, ed è molto interessante, acquistare un voucher a data aperta, da utilizzare entro il 31/12/2021. Può essere utilizzare anche come regalo ad un compagno/compagna, amici e parenti. Il voucher è disponibile per i visitatori provenienti da tutte le regioni e da tutti i paesi.

In Calabria invece il programma si chiama “stai in Calabria” ed è rivolto ai residenti che decidono di non uscire dalla regione per l’estate. Le famiglie possono arrivare ad ottenere fino a 320 euro da spendere nelle province limitrofe.

Il Dipartimento Lavoro, Formazione e Politiche sociali della Regione Calabria, ha approvato infatti, in via definitiva, con il decreto n. 7217 del 10/07/2020, l’avviso “StaInCalabria” che prevede l’erogazione di un buono (voucher servizi) ai nuclei familiari residenti in Calabria, da usare per l’acquisto di un pacchetto soggiorno di almeno 3 notti.

Si tratta di un bando regionale, che mette a disposizione 14,5 milioni di euro, con il duplice obiettivo di scongiurare la scomparsa delle microimprese del settore turistico-ricreativo, con conseguente perdita di posti di lavoro e dunque aumento della disoccupazione, e di aiutare la capacità di spesa delle famiglie calabresi, che a causa della pandemia da COVID-19 si trovano in una condizione economica indebolita.

Per maggiori informazioni potete visitare la pagina http://calabriaeuropa.regione.calabria.it/website/view/news/1267/index.html

LEGGI ANCHE:

Argomenti: ,