Bonus tv: rimangono solo 2 anni per rottamare il vecchio televisore

A partire dal 2022 il vecchio televisore potrebbe diventare un mobile d’arredo. Vediamo per quale motivo.

di , pubblicato il
A partire dal 2022 il vecchio televisore potrebbe diventare un mobile d’arredo. Vediamo per quale motivo.

A partire da quest’anno, è scattato il passaggio verso i televisori di ultima generazione.

L’ora zero sarà quella di fine luglio 2022, da questa data, infatti, i proprietari dei vecchi televisori avranno 2 possibili alternative: rottamare definitivamente la vecchia tv o affiancargli un decoder di ultima generazione.

Per maggiori approfondimenti è possibile leggere: “Nuovo digitale terrestre, cosa fare per vedere ancora i canali tv?”.

Bonus tv fino al 2022

Una misura sicuramente apprezzata, che di certo potrebbe agevolare tutti i cittadini nell’acquisto di un nuovo televisore di ultima generazione, è quella del cosiddetto “bonus tv”, un’agevolazione fiscale prevista in Legge di Bilancio 2020.

Si tratta, sostanzialmente, di uno sconto pari a 50 euro, direttamente applicato dal rivenditore sul relativo prezzo di vendita dell’apparecchio.

Il rivenditore, in un secondo momento, potrà recuperare lo sconto praticato al cliente attraverso un credito d’imposta. Si legga: “Bonus tv: istituito il nuovo codice tributo”.

In ogni caso, il Bonus tv è destinato, solamente, ai nuclei familiari con ISEE inferiori a 20 mila euro.

Ricordiamo, infine, che il “Bonus TV” sarà disponibile fino al 31 dicembre 2022, ma fino ad esaurimento delle risorse ad esso destinate.

Potrebbe anche interessarti:

 

 

 

Argomenti: , ,