Bonus trasporti 2019: l’abbonamento che si può detrarre ha una durata minima?

Bonus trasporti 2019: cosa sapere sulla durata dell'abbonamento da portare in detrazione.

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Bonus trasporti 2019: cosa sapere sulla durata dell'abbonamento da portare in detrazione.

Si chiama bonus trasporti 2019 perché la detrazione riguarda la dichiarazione del prossimo anno ma ad essere scaricata è la spesa per l’abbonamento ai mezzi pubblici 2018. Come abbiamo avuto modo di chiarire in questo articolo quindi non si possono portare in detrazione le spese per l’abbonamento trasporti acquistato nel 2017. Fa fede a tal proposito la data di acquisto e non quella di validità dell’abbonamento. Quindi chi ha comprato e pagato l’abbonamento lo scorso anno per usarlo nel 2018, non potrà purtroppo usufruire del bonus trasporti 2019 pari al 19% della spesa sostenuta (soglia massima riconosciuta 250 euro).

Con questa premessa abbiamo risposto parzialmente al dubbio che ci ha rivolto la signora Ada P. che ci scrive:

Vorrei sapere quali sono gli abbonamenti che sarà possibile detrarre dal 730/2019.

Io ho acquistato nel 2017 abbonamento per studenti di mia figlia (10 mesi – fino a giugno 2018) quale parte si può detrarre?

Gli abbonamenti mensili rientrano nella detrazione?“.

Alla prima domanda abbiamo dunque già risposto, in maniera negativa purtroppo: non è prevista la detrazione ex bonus trasporti nemmeno per i mesi di quest’anno in cui l’abbonamento è in corso di validità (detrazione parziale quindi).

Quale durata devono avere gli abbonamenti mezzi detraibili con il bonus trasporti 2019?

Il bonus trasporti riguarda indistintamente gli abbonamenti ai mezzi pubblici del servizio locale, regionale e interregionale e, più in generale tutti “quelli aventi ad oggetto trasporto di persone, ad accesso generalizzato, resi da enti pubblici ovvero da soggetti privati affidatari del servizio pubblico sulla base di specifiche concessioni o autorizzazioni da parte di soggetti pubblici” per uso personale o familiare a carico. Sono inclusi anche gli abbonamenti non nominativi purché si alleghi autocertificazione specificando chi usa l’abbonamento.

La legge che ha introdotto il bonus trasporti non fa riferimento a km minimi coperti dall’abbonamento o ad una durata minima dello stesso. Sono quindi ammessi anche abbonamenti mensili.

Per ulteriori approfondimenti leggi: Bonus trasporto 2019: guida e FAQ

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bonus e detrazioni, Detrazione trasporto pubblico