Bonus Terme, ecco dove sarà possibile utilizzarlo?

Il Bonus Terme, sostanzialmente, consista in uno sconto del 100 per cento sul prezzo d’acquisto dei servizi termali, fino a un massimo di 200 euro.

di , pubblicato il
Bonus terme, ultimi aggiornamenti: una data da segnare per prenotare lo sconto

Il Bonus Terme, istituito con un decreto del Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) e pubblicato in Gazzetta ufficiale il 6 agosto, è nato con lo scopo di incentivare l’acquisto dei servizi nei centri termali accreditati, tra i settori più colpiti dall’emergenza sanitaria del coronavirus e dalle relative politiche di contenimento adottate dal nostro paese.

Federterme-Confindustria, con una nota del 16 agosto, ha fornito alcuni utili chiarimenti in merito al bonus terme. Fra i tanti, l’associazione ha anche risposto al seguente interrogativo: Dove sarà possibile consumare il voucher termale? Ecco la risposta.

Bonus Terme, cos’è?

Il Bonus Terme, sostanzialmente, consiste in uno sconto del 100 per cento sul prezzo d’acquisto dei servizi termali, fino a un massimo di 200 euro.

Il Bonus Terme si rivolge a tutti i cittadini maggiorenni residenti in Italia, senza limiti di ISEE e senza limiti legati al nucleo familiare.

È possibile prenotare i servizi termali presso un istituto termale accreditato. La stressa provvederà a rilasciare l’attestato della prenotazione.

Con un avviso di futura pubblicazione sui siti internet del Mise e di Invitalia verrà data comunicazione dell’elenco degli stabilimenti accreditati e dell’apertura delle prenotazioni per i servizi termali. 

Dove sarà possibile consumare il voucher termale?

Il bonus terme, viene spiegato nella nota di Federterme, potrà essere utilizzato nei centri termali accreditati. Nelle prossime settimane, presso la piattaforma informatica che sarà realizzata da Invitalia, gli stabilimenti termali potranno registrarsi ed accreditarsi.

 

Articoli correlati

 

Argomenti: ,