Bonus strumenti musicali 2017: importo maggiorato e platea beneficiari ampliata

Il bonus strumenti musicali per il 2017 è stato ritoccato per estendere la platea di beneficiari e aumentare l'importo

di , pubblicato il
Il bonus strumenti musicali per il 2017 è stato ritoccato per estendere la platea di beneficiari e aumentare l'importo

La Commissione  Bilancio ha approvato l’emendamento sul bonus strumenti musicali: dal 2017 potrebbe essere esteso a più beneficiari e arrivare fino a 2500 euro. La proposta porta la firma di Tino Iannuzzi. Ricordiamo che questa agevolazione, nota anche come bonus Stradivari, è stata introdotta quest’anno per la prima volta, in maniera esclusiva per studenti dei licei musicali,  di tutti i corsi dei Conservatori, degli ISSM e degli enti abilitati a rilasciare titoli riconosciuti e per un importo massimo di mille euro (entro il limite del 65% del prezzo di acquisto dello strumento musicale in ogni caso).

L’idea dell’emendamento è quello di sensibilizzare i giovani alla cultura musicale per fare in modo che questa non sia una scelta elitaria: per questo motivo si propone lo stanziamento di 15 milioni di euro per confermare il bonus e riconoscerlo fino anche a 2.500 euro in caso di strumenti musicali particolarmente costosi. Non solo: l’intento è quello di amplia la platea degli studenti destinatari dell’incentivo, includendo anche i giovanissimi che frequentano i licei musicali.

Di riflesso ne guadagnerebbe anche l’industria di produzione degli strumenti musicali, eccellenza artigianale italiana che, puntando sull’aumento delle vendite, potrebbe imporsi meglio sulla concorrenza straniera di bassa qualità.

Argomenti: , ,