Bonus scuola 2017,detrazioni spese scolastiche: quali sono e come si calcolano

Bonus scuola 2017: facciamo chiarezza sulle detrazioni per spese scolastiche, chi può beneficiarne e come si calcolano.

di , pubblicato il
Bonus scuola 2017: facciamo chiarezza sulle detrazioni per spese scolastiche, chi può beneficiarne e come si calcolano.

In quest’articolo vi parleremo delle detrazioni per spese scolastiche del bonus scuola 2017 come i costi per la frequenza, donazioni e la mensa. In particolare cercheremo di capire quando spettano e come vengono calcolati.

Detrazione Spese

Secondo una recente circolare dell’Agenzia delle entrate le spese scolastiche prevedono delle agevolazioni fiscali. Tra questi ci sono anche i costi della mensa, gite scolastiche, dopo scuola, donazioni a favore delle scuole etc. Per tutte queste spese si può usufruire dello school bonus, le quali possono essere detratte dalle tasse nel 730 o nel modello Unico. Per quanto riguarda le spese di istruzione queste riguardano gli asili nido, scuole materne, scuole elementari, scuole medie inferiori, scuole medie superiori, università, master, scuole di specializzazione, dottorati di ricerca e corsi di perfezionamento. Tra i costi da detrarre ci sono le tasse di iscrizione, costi per la mensa, donazioni/contributi volontari ed obbligatori, erogazioni liberali, costi per gite scolastiche, per i servizi scolastici integrativi come l’assistenza al pasto e il dopo scuola, corsi di lingua, teatro e altri costi legati all’allargamento dell’offerta formativa, e i costi per l’assicurazione della scuola. Non si possono detrarre, invece, le spese per i libri di testo, materiale didattico, trasporto etc.

Le detrazioni per le spese di istruzione consistono in una sottrazione del 19% dei costi dalle imposte per ogni figlio fino a massimo di spesa di 564 euro. Per ogni allievo si possono detrarre 107 euro. Per gli asili nido si tiene conto di un costo massimo di 632 euro a figlio. Non ci sono importi massimi per le spese relative all’Università, master o corsi di specializzazione. In questi casi la detrazione del 19% è senza limite.

Chi può beneficiarne

Chi può beneficiare delle detrazioni? Sicuramente i genitori per spese legate di figli a carico, purché il reddito non superi 840,51 euro annui e lo studente per le spese da lui sostenute. Nel momento della compilazione del 730le spese suddette vanno scritte negli spazi da E8 a E10 con il codice 12 , mentre le sole spese universitarie vanno specificate col codice 13. Le spese per mense, iscrizioni e frequenza vanno dimostrate attraverso le ricevute effettuate con bonifici bancari o postali, tramite conti correnti o bollettini postali, Mav e altre attestazioni rilasciate dagli istituti. Per quanto riguarda lo school bonus questo è un credito d’imposta per donazioni in denaro a favore delle scuole per realizzare nuove strutture, ristrutturare le strutture o potenziare l’offerta formativa.  Lo school bonus è calcolato su un massimo di 100.000 euro e deve essere pari al 65% della donazione per gli anni 2016-2017 o 50% per il 2018.

Argomenti: ,