Bonus sanificazione: tempi stretti per inviare la comunicazione telematica

Le domande possono essere inviate solo on line tramite i canali telematici dell'Agenzia delle entrate, c'è un mese di tempo

di , pubblicato il
Le domande possono essere inviate solo on line tramite i canali telematici dell'Agenzia delle entrate, c'è un mese di tempo

C’è solo un mese di tempo per inviate la richiesta per il bonus sanificazione. Infatti, le domande potranno essere inviate all’Agenzia delle entrate, nel periodo temporale che va dal 4 ottobre al 4 novembre 2021.

Il bonus sanificazione

L’art.32 del 73/2021, decreto Sostegni-bis, ha previsto un credito d’imposta sulle spese sostenute nei mesi di giugno, luglio e agosto 2021 per la sanificazione degli ambienti e degli strumenti di lavoro. Rientrano tra i beneficiari dell’agevolazione bonus sanificazione: i soggetti esercenti attivita’ d’impresa, arti e professioni, gli enti non commerciali, compresi gli enti del Terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti. Il credito è riconosciuto anche alle strutture ricettive extra-alberghiere a carattere non imprenditoriale munite di codice identificativo regionale ovvero, in mancanza, identificate mediante autocertificazione in merito allo svolgimento dell’attivita’ ricettiva di bed and breakfast.

Il credito d’imposta è pari al 30% della spesa sostenuta. Nello specifico sono agevolate le spese per:

  • la sanificazione degli ambienti nei quali e’ esercitata l’attivita’ lavorativa e istituzionale e degli strumenti utilizzati nell’ambito di tali attivita’;
  • la somministrazione di tamponi a coloro che prestano la propria opera nell’ambito delle attivita’ lavorative e istituzionali esercitate dai soggetti sopra citati;
  • l’acquisto di dispositivi di protezione individuale, quali mascherine, guanti, visiere e occhiali protettivi, tute di protezione e calzari, che siano conformi ai requisiti essenziali di sicurezza previsti dalla normativa europe e di prodotti detergenti e disinfettanti;
  • l’acquisto di dispositivi di sicurezza diversi da quelli di cui al punto precedente, quali termometri, termoscanner, tappeti e vaschette decontaminanti e igienizzanti, che siano conformi ai requisiti essenziali di sicurezza previsti dalla normativa europea, ivi incluse le eventuali spese di installazione;
  • l’acquisizione di dispositivi atti a garantire la distanza di sicurezza interpersonale, quali barriere e pannelli protettivi, ivi incluse le eventuali spese di installazione.

Entro quando va inviata la domanda?

Con il provvedimento, prot. 191910/2021, l’Agenzia delle entrate ha individuato i termini e le modalità di invio delle istanza di richiesta del credito d’imposta.

Le domande possono essere inviate dal 4 ottobre al 4 novembre 2021.  Solo on line, tramite i canali telematici ( o tramite l’apposito servizio web) dell’Agenzia delle entrate. Come avviene quasi per la totalità dei crediti d’imposta finora previsti durante l’emergenza Covid-19. Inviata la domanda, tramite il modello approvato con il suddetto provvedimento, entro 5 giorni, il sistema rilascerà una ricevuta che attesta la presa in carico o l’eventuale scarto. Con l’indicazione delle relative motivazioni, a seguito dei controlli formali dei dati inviati.

Sempre entro il 4 novembre, deve essere inviata un’eventuale comunicazione di sostituzione rispetto a quella precedente.

Argomenti: ,