Bonus sanificazione, la percentuale di fruizione del credito d’imposta sale al 47,16%

L’Agenzia delle entrate ha ricalcolato la percentuale del bonus sanificazione tenendo conto delle nuove risorse rese disponibili.

di , pubblicato il
L’Agenzia delle entrate ha ricalcolato la percentuale del bonus sanificazione tenendo conto delle nuove risorse rese disponibili.

La nuova percentuale di fruizione del credito d’imposta per la sanificazione e l’acquisto dei dispositivi di protezione è pari al 47,1617 per cento.

è quando disposto dall’Agenzia delle entrate con il provvedimento n. 81183 del 17 dicembre 2020.

Ma vediamo meglio di cosa si tratta.

Bonus sanificazione, più risorse disponibili

Con un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate dell’11 settembre 2020 è stata resa nota la percentuale di fruizione del credito d’imposta per la sanificazione e l’acquisto dei dispositivi di protezione, di cui all’articolo 125 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34.

Questa percentuale è stata ottenuta rapportando le risorse finanziarie disponibili (200 milioni di euro) all’ammontare complessivo dei crediti d’imposta risultanti dalle comunicazioni presentate.

Successivamente, le risorse inizialmente previste sono state incrementare di ben 403 milioni di euro.

Pertanto, l’Agenzia delle entrate, con il provvedimento n. 81183 del 17 dicembre 2020, ha ricalcolato la percentuale del bonus sanificazione, tenendo conto delle risorse complessivamente disponibili, ossia 603 milioni di euro (200 milioni euro inizialmente stanziati, più 403 milioni euro aggiuntivi).

Nuova percentuale

La nuova percentuale del Bonus sanificazione, si legge nel provvedimento sopra citato:

“è pari al 47,1617%, ottenuta dal rapporto tra le risorse disponibili (603.000.000 euro) e i crediti d’imposta richiesti (1.278.578.142 euro), troncata alla quarta cifra decimale”.

Ciascun beneficiario può visualizzare il credito d’imposta fruibile, determinato ai sensi del periodo precedente, tramite il proprio cassetto fiscale accessibile dall’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle entrate.

Infine, le modalità, i termini e le condizioni di fruizione e cessione del credito d’imposta, si applicano le disposizioni di cui al citato provvedimento del 10 luglio 2020.

Articoli correlati

Credito d’imposta sanificazione: sono ammessi i test sierologici ai dipendenti?

Triplicato il rimborso del Bonus Sanificazione. Quanto spetta adesso?

Bonus Sanificazione, non è valido per le spese di consulenza

Argomenti: ,