Bonus sanificazione, la percentuale di fruizione del credito d’imposta è solo di circa il 15%

L’ammontare massimo utilizzabile del bonus sanificazione è pari al 15,6423% della somma richiesta. Vediamo meglio di cosa si tratta.

di , pubblicato il
L’ammontare massimo utilizzabile del bonus sanificazione è pari al 15,6423% della somma richiesta. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Con il provvedimento del direttore dell’agenzia delle entrate n. 302831 del 11 settembre 2020: “determinazione della misura percentuale di fruizione del credito d’imposta per la sanificazione e l’acquisto dei dispositivi di protezione, di cui all’articolo 125 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34” è stata determinata la misura percentuale di fruizione del credito d’imposta per la sanificazione e l’acquisto dei dispositivi di protezione (cosiddetto bonus sanificazione).

Bonus sanificazione e limiti

Al fine di favorire l’adozione di misure dirette a contenere e contrastare la diffusione del Covid-19, ai soggetti esercenti attività d’impresa, arti e professioni, agli enti non commerciali, compresi gli enti del Terzo settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti, nonché alle strutture ricettive extra-alberghiere a carattere non imprenditoriale spetta un credito d’imposta in misura pari al 60 per cento delle spese sostenute nel 2020 per la sanificazione degli ambienti e degli strumenti utilizzati e per l’acquisto di altri dispositivi di protezione individuale.

Il credito d’imposta spetta fino ad un massimo di 60.000 euro per ciascun beneficiario, nel limite complessivo di 200 milioni di euro per l’anno 2020.

Ai sensi del comma 4, articolo 25, Decreto-legge del 19/05/2020 n. 34 (cosiddetto decreto rilancio): al fine di rispettare i limiti di spesa sopra descritti, saranno stabiliti i criteri e le modalità di applicazione e di fruizione del credito d’imposta con un successivo provvedimento del direttore dell’Agenzia delle entrate.

La percentuale di fruizione del bonus

Con il provvedimento del direttore dell’agenzia delle entrate n. 302831 del 11 settembre 2020 è stata stabilita la percentuale con cui calcolare l’ammontare massimo del credito d’imposta fruibile.

La percentuale è pari al 15,6423 per cento.

L’ammontare massimo del credito d’imposta utilizzabile, dunque, è pari al 15,6423% della somma richiesta con l’ultima comunicazione valida.

Questa percentuale, ricordiamolo, deriva dal rapporto tra il tetto di spesa stabilito (200 milioni di euro) e l’ammontare complessivo dei crediti d’imposta richiesti.

Guide e articoli correlati

Bonus sanificazione in scadenza, bisogna comunicare anche le spese ipotizzate

Obbligo o facoltà di barriere divisorie nei locali: la scelta del credito d’imposta tra adeguamento e sanificazione

Argomenti: ,