Bonus sanificazione, comunicazione dal 4 ottobre per non perdere il credito dovuto

L’Agenzia delle entrate ha appena pubblicato il modello per la comunicazione delle spese sostenute relative al cosiddetto bonus sanificazione per i mesi di giugno, luglio e agosto 2021.

di , pubblicato il
L’Agenzia delle entrate ha appena pubblicato il modello per la comunicazione delle spese sostenute relative al cosiddetto bonus sanificazione per i mesi di giugno, luglio e agosto 2021.

Con provvedimento del 15 luglio 2021, firmato dal direttore dell’Agenzia delle entrate, Ernesto Maria Ruffini, è stato approvato il modello per comunicare le spese sostenute ai fini del bonus sanificazione, con le relative istruzioni per la compilazione e la trasmissione del modello. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Il bonus sanificazione si rinnova

Il decreto Sostegni-bis, fra le tante misure di sostegno alle famiglie e imprese in difficoltà economica a causa dell’emergenza sanitaria del coronavirus e delle relative politiche di contenimento adottate dal nostro paese, ha previsto anche il rinnovo del bonus sanificazione per i mesi di giugno, luglio e agosto 2021.

Si tratta, sostanzialmente, di un credito d’imposta, pari al 30%, delle spese sostenute per la sanificazione degli ambienti e degli strumenti utilizzati; nonché per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale e di altri dispositivi atti a garantire la salute dei lavoratori e degli utenti comprese le spese per i tamponi per il Covid-19, fino a un massimo di 60 mila euro per ciascun beneficiario, nel limite complessivo di 200 milioni di euro per il 2021.

Pubblicato il modello, comunicazione dal 4 ottobre 2021

Come già detto in apertura, il 15 ottobre è stato approvato il modello per comunicare le spese sostenute ai fini del bonus sanificazione, con le relative istruzioni per la compilazione e la trasmissione del modello

Il credito d’imposta, lo ricordiamo, può essere utilizzato dai beneficiari fino all’importo massimo fruibile nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta di sostenimento della spesa, oppure in compensazione tramite F24 le cui istruzioni per la compilazione saranno rese note con una successiva risoluzione.

Un successivo provvedimento dell’Agenzia, da emanare entro il 12 novembre 2021, determinerà la percentuale di credito effettivamente fruibile, in rapporto alle risorse disponibili (200 milioni di euro per l’anno in corso).

La comunicazione delle spese sostenute dovrà essere trasmessa all’agenzia delle entrate, con il modello appena pubblicato, soltanto a partire dal 4 ottobre e non oltre il 4 novembre 2021.

Il sistema rilascerà, entro 5 giorni, una ricevuta che attesta la presa in carico o l’eventuale scarto, con l’indicazione delle relative motivazioni, a seguito dei controlli formali dei dati inviati.

 

Articoli correlati

Argomenti: ,