Bonus doccia e rubinetti, in ritardo ma arriva: ecco come funzionerà e come ottenere fino a 1.000 euro

Il bonus doccia e rubinetti consiste in uno sconto a favore dei proprietari per interventi di efficientamento idrico.

di , pubblicato il
Bonus rubinetti

Il bonus rubinetti o bonus doccia, previsto inizialmente dal precedente esecutivo a guida Giuseppe Conte, seppur con netto ritardo, dovrebbe arrivare a breve. Lo ha appena annunciato la sottosegretaria alla Transizione ecologica, Vannia Gava. Si tratta del bonus a favore dei proprietari di immobili per interventi di efficientamento idrico. Il bonus sarà pari a 1.000 euro, ma purtroppo, come ormai consuetudine, ci attenderà l’ennesimo click day. Per tale misura sono stati stanziati 20 milioni di euro. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Bonus rubinetti, cos’è e a chi spetta?

Il bonus rubinetti, sostanzialmente, consiste in uno sconto a favore dei proprietari o  dei titolari di altro diritto reale sull’immobile già esistente e spetta per interventi di efficientamento idrico.

A ciascun beneficiario è riconosciuto un bonus nel limite massimo di 1.000 euro per le spese sostenute tra il 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021.

Il bonus idrico verrà erogato secondo l’ordine temporale di arrivo delle domande. Purtroppo, però, come già detto in apertura, le risorse disponibili per il bonus rubinetti sono limitate (20 milioni di euro). Per questo motivo è molto importante essere veloci nella prenotazione dell’incentivo. Ci attenderà, dunque, l’ennesimo click day.

Ad ogni modo, la piattaforma che consentirà la prenotazione del bonus non è ancora disponibile, ma è certo che la stessa si troverà all’interno del sito del Ministero della Transizione Ecologica. Ovviamente, per l’autenticazione, bisognerà munirsi dell’identità digitale (Spid), o della Carta d’Identità Elettronica (Cie).

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi del bonus idrico.

 

Guide e articoli correlati

Argomenti: ,