Bonus Rubinetti da mille euro, a gennaio scatta il click day

Il bonus rubinetti verrà erogato secondo l’ordine temporale di arrivo delle domande. Purtroppo, però, le risorse disponibili sono limitate.

di , pubblicato il
Bonus mille euro senza ISEE: tutto quello che c'è da sapere sul bonus idrico

Il 27 settembre è stato firmato dal ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani il decreto ministeriale che individua i soggetti beneficiari e definisce i criteri per l’ammissione al cosiddetto Bonus Rubinetti.

Seppur con un certo ritardo, dunque, il bonus è finalmente operativo, o quasi. La piattaforma per la prenotazione del bonus, infatti, non è ancora disponibile. Inoltre, lo chiariamo fin da subito, le risorse stanziate sono per questa misura sono limitate. Si preannuncia, dunque, l’ennesimo click day. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Bonus rubinetti, cos’è e a chi spetta?

Il bonus rubinetti, sostanzialmente, consiste in uno sconto a favore dei proprietari di immobili già esistente, o titolari di altri diritti reali, per interventi di efficientamento idrico.

A ciascun beneficiario è riconosciuto un bonus nel limite massimo di 1.000 euro per le spese sostenute tra il 1° gennaio 2021 al 31 dicembre 2021.

Le spese ammesse al bonus in argomento, così come si legge nelle FAQ del Ministero della Transizione Ecologica, sono le seguenti:

  • “la fornitura e la posa in opera di vasi sanitari in ceramica con volume massimo di scarico uguale o inferiore a 6 litri e relativi sistemi di scarico, compresi le opere idrauliche e murarie collegate e lo smontaggio e la dismissione dei sistemi preesistenti”;
  • “la fornitura e l’installazione di rubinetti e miscelatori per bagno e cucina, compresi i dispositivi per il controllo di flusso di acqua con portata uguale o inferiore a 6 litri al minuto, e di soffioni doccia e colonne doccia con valori di portata di acqua uguale o inferiore a 9 litri al minuto, compresi le eventuali opere idrauliche e murarie collegate e lo smontaggio e la dismissione dei sistemi preesistenti”.

A gennaio scatta il click day

Per ottenere il rimborso, i beneficiari dovranno presentare l’apposita domanda sulla piattaforma che il Ministero della Transizione Ecologica metterà a disposizione.

Anche in questo caso, l’autenticazione potrà essere fatta attraverso il sistema pubblico di identità digitale (Spid), oppure tramite Carta d’Identità Elettronica (Cie).

Il bonus rubinetti verrà erogato secondo l’ordine temporale di arrivo delle domande. Purtroppo, però, come già detto in apertura, le risorse disponibili sono limitate. Si tratta di una dotazione pari a 20 milioni di euro per l’anno 2021. Dunque, sarà molto importante essere veloci nella prenotazione dell’incentivo, non appena sarà aperto il click day. C’è il rischio che la dotazione finanziaria messa a disposizione si esaurisca in poco tempo.

Il Ministero della Transizione Ecologica fa sapere che le domande potranno essere caricate nel mese di gennaio 2022.

 

Articoli correlati

Argomenti: ,