Bonus ristrutturazione: per gli hotel click day il 12 ottobre

Fissato per il 12 ottobre 2015 il primo click day per gli hotel interessati al bonus ristrutturazioni delle strutture alberghiere: tutto quello che c'è da sapere sui requisiti, la domanda e l'erogazione degli incentivi

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Fissato per il 12 ottobre 2015 il primo click day per gli hotel interessati al bonus ristrutturazioni delle strutture alberghiere: tutto quello che c'è da sapere sui requisiti, la domanda e l'erogazione degli incentivi

Per tutti i gestori di hotel interessati a richiedere il bonus ristrutturazioni, la data da segnare è il 12 ottobre 2015, click day per gli incentivi sulla riqualificazione delle strutture alberghiere. A partire dal prossimo 12 ottobre infatti sarà possibile inviare la domanda per ottenere il bonus di cui all’articolo 10 del Dl 83/2014. Attenzione perché si hanno solo pochi giorni di tempo: l’opportunità terminerà alle ore 16 del successivo 15 ottobre. Meglio quindi avere pronte tutte le info e la documentazione per il bonus hotel.

Bonus ristrutturazione hotel: modalità e scadenza per la domanda

Il bonus 2015 per gli hotel (costruiti prima del 2012 e con non meno di 7 camere aperte al pubblico) si riferisce alle spese sostenute nel 2014: il credito d’imposta copre il 30% del totale delle spese eleggibili fino al tetto massimo di spesa stabilito dal D.M. 7.05.2015 e salvo esaurimento delle risorse. Il bonus sarà infatti riconosciuto per i periodi di imposta successivi fino al 31 dicembre 2016. Il bonus viene riconosciuto esclusivamente in compensazione, in tre rate annuali dello stesso importo. Per fare domanda gli interessati dovranno prima registrarsi al Portale dei procedimenti. La procedura di registrazione sarà attiva dalle ore 10 del 15 settembre alle ore 16 del 9 ottobre 2015.

Bonus hotel: come si documentano le spese

Ovviamente, come avviene anche per i bonus casa, tutte le spese vanno documentate. Per il bonus hotel però la certificazione avviene attraverso l’attestazione rilasciata da soggetti autorizzati e “giuridicamente responsabili della veridicità dei dati oggettivi dichiarati”. Rientrano nell’elenco: il presidente del collegio sindacale, i revisori legali iscritti nel registro apposito, il professionista iscritto nell’albo dei dottori commercialisti e degli esperti contabili o nell’albo dei periti commerciali o ancora in quello dei consulenti del lavoro e il responsabile del centro di assistenza fiscale. La documentazione contabile invece va conservata e mostrata in caso di controlli ma non allegata alla domanda. Spetta al Mibact la verifica dei requisiti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bonus e detrazioni

I commenti sono chiusi.