Bonus ristrutturazione edilizie, guida completa

Bonus ristrutturazione edilizia anche per il 2018, l'Agenzia delle Entrate pubblica una guida completa con tutte le novità.

di , pubblicato il
Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato la guida completa contenente tutte le istruzioni del Bonus ristrutturazioni edilizie, analizziamo le ultime novità e chi può fruire delle agevolazioni e come effettuare i bonifici senza brutte sorprese.

L’Agenzia ha reso disponibile ai propri utenti anche il canale You Tube che illustra come beneficiare del bonus.

Bonus anche per il 2018 e invio dei dati all’Enea

Anche per tutto l’anno 2018 sarà possibile fruire del bonus ristrutturazione con una detrazione fiscale del 50 per cento sulle spese sostenute con un importo massimo di 96mila euro.

Si potranno portare in detrazione sia le spese sostenute anche per i condomini, inoltre alcuni interventi dovranno essere comunicati all’Enea. La comunicazione da inviare all’Enea riguarda i lavori effettuati per la riqualificazione energetica degli edifici e serviranno all’ente per il monitoraggio e la valutazione il risparmio energetico realizzato dagli interventi di ristrutturazione,

Novità per box e posti auto

Il bonus ristrutturazione è previsto anche per box auto e posti auto dedicati all’unità immobiliare. La normativa precede che per l’acquisto di abitazione che include il posto auto o il box, quest’ultimo deve essere ben specificato nell’atto, rilevandone il valore.

Agevolazioni e iva ridotta: ecco quando è possibile

Nella guida dell’Agenzia, viene chiarito che è possibile fruire dell’Iva ridotta per i lavori di recupero del patrimonio edilizio.

Il bonus si estende ampliando i beneficiari: le novità

Le ultime novità riguardano l’ampliamento dei beneficiari, dal 2018 sono inclusi anche le cooperative e gli istituti autonomi per le case popolari.

Inoltre, è stata prorogata per tutto il 2018 il bonus per l’acquisto di immobili con interventi di ristrutturazione già effettuati. La detrazione spetta quando gli interventi sono stati eseguiti da imprese di costruzione o da cooperative edilizie, che assegnano l’immobile ristrutturano entro 18 mesi dal termine dei lavori.

È possibile consultare la guida qui: Guida agevolazioni ristrutturazione edilizia

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,