Bonus Renzi riconfermato nella Legge di Bilancio 2021?

Oltre all’assegno unico per le famiglie e alla riforma della tassazione delle Partite IVA, uno dei dossier aperti per la Legge di Bilancio 2021 è la conferma del Bonus Renzi per l’anno 2021.

di , pubblicato il
Oltre all’assegno unico per le famiglie e alla riforma della tassazione delle Partite IVA, uno dei dossier aperti per la Legge di Bilancio 2021 è la conferma del Bonus Renzi per l’anno 2021.

Oltre all’assegno unico per le famiglie e alla riforma della tassazione delle Partite IVA, uno dei dossier aperti per la Legge di Bilancio 2021 è la conferma del Bonus Renzi per l’anno 2021.

Proprio per i lavoratori dipendenti o assimilati dovrebbe essere confermato il taglio al cuneo fiscale o bonus in busta paga.

Per la platea di lavoratori dipendenti che hanno un reddito inferiore a 40.000 euro ci sono buone prospettive sulla possibile conferma del Bonus Renzi nella Legge di Bilancio 2021.

E allora il Bonus Renzi sarà strutturale o sarà riconfermato? Da quanto riporta Il Messaggero pare che Il Bonus Renzi possa essere assorbito nella più generale riforma dell’Irpef.

Quello che sembra essere certo è che fino al 31 dicembre 2020 il Bonus Renzi per i redditi fino a 28mila euro sarà di 600 euro, mentre a partire dall’anno 2021, potrebbe passare a 100 euro mensili, ovvero 1.200 euro all’anno.

Bonus Renzi: il taglio del cuneo fiscale per fasce reddituali

A partire dal primo luglio c’è stato un “allargamento” del Bonus Renzi da 80 a 100 euro per chi ha un reddito fino a 28.000 euro e una nuova detrazione per i redditi fino a 40mila euro.

Il taglio del cuneo fiscale funziona per fasce di reddito:

  • aumento bonus da ottanta a cento euro per i redditi fino a 26.600 euro,
  • bonus di cento euro mensili per i redditi da 26.600 euro a 28mila,
  • per i redditi da 28.000 euro a 40.000 euro la detrazione fiscale equivale a 480 euro, che decresce fino ad arrivare al valore di 80 euro per un reddito di 35mila euro lordi.

Riforma Irpef 2021: il Bonus Renzi potrebbe cambiare?

Il Governo Conte sta lavorando sulla Riforma Fiscale 2021: tra i principali obiettivi c’è quello di ridurre la pressione fiscale dei lavoratori dipendenti.

Come anticipato dal Ministro dell’Economia Roberto Gualtieri c’è la volontà di proseguire il taglio del cuneo fiscale.

Secondo quanto anticipato dal viceministro MEF Antonio Misiani al Corriere della Sera, il Bonus Renzi potrebbe essere riassorbito nella riforma Irpef

“senza aggravare il prelievo su chi ne è titolare”.

Riforma fiscale 2021, reperire risorse finanziarie attraverso il taglio alle detrazioni

Si potrebbe puntare a tagliare le detrazioni fiscali per reperire le risorse necessarie.

Intervenuto al Meeting di Rimini il Ministro Gualtieri ha parlato di una riforma fiscale volta a semplificare il sistema.

Potrebbero essere “sfoltiti” i 530 sconti fiscali riconosciuti a famiglie ed imprese: l’obiettivo è quello di reperire una somma pari ad almeno 10 miliardi di euro visto che l’Italia non potrà attingere ai 209 miliardi di euro attesi dall’UE.

Argomenti: ,