Bonus Renzi in busta paga, lo stipendio è sempre lo stesso, perché?

Bonus Renzi in busta paga viene accreditato a lordo o al netto? Perché la retribuzione non cambia?

di , pubblicato il
Bonus Renzi

La busta paga dovrebbe essere di semplice lettura, ma il più delle volte non è così. Tante le voci che la compongono, abbiamo redatto una guida completa che vi permetterà di sapere quali sono le voci che la compongono: Come leggere la busta paga: guida alle retribuzioni. Una nuova voce ma non per tutti, corrisponde al bonus Renzi, la domanda che ci è stata posta è la seguente: Bonus Renzi figura in busta ma lo stipendio è lo stesso.

Idem assegno familiare da febbraio di questo anno. Mi potreste spiegare perché?

Bonus Renzi in busta paga al netto o al lordo?

Il bonus Renzi consiste in una cifra che sarà corrisposta in busta paga. L’importo oscilla in base ai giorni del mese, nel modo seguente:

  • nei mesi di 31 giorni è di euro 81,53 (gennaio, marzo, maggio, luglio, agosto, ottobre e dicembre);
  • nei mesi di 30 giorni corrisponde ad euro 78,90 (aprile, giugno, settembre);
  • nel mese di febbraio corrisponde a euro 73,64.

Gli 80 euro in busta sono netti, questo significa che il datore di lavoro non paga imposte sul credito Irpef erogato al lavoratore.

È molto strano che sia gli assegni familiari e il bonus Renzi non hanno modificato il netto percepito in busta paga. Da considerare che il mese di febbraio è il mese più corto dell’anno, quindi prevede meno giornate lavorative. Le consiglio di controllare le ore lavorate, se è pagato a ore, oppure i giorni lavorati, molto dipende dal contratto collettivo di categoria. Anche gli assegni familiari vanno ad aumentare il valore del netto busta paga.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,