Bonus Psicologo, dal medico di base? Ecco l’ipotesi

Per quanto riguarda le modalità di fruizione del bonus psicologo, si pensa ad un voucher da richiedere tramite il proprio medico di base.

di , pubblicato il
bonus psicologo

Con il decreto Milleproroghe sono stati stanziati 10 milioni di euro per il tanto discusso bonus psicologo: il voucher fino a 600 euro da utilizzare per pagare le sedute da psicologi e psicoterapeuti privati.
Purtroppo, lo diciamo fin da subito, la misura non è ancora operativa. I termini e le modalità di accesso al sussidio dovranno essere stabiliti con un decreto del Ministero della Salute, adottato di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze. Il governo è già al lavoro per i prossimi step e, per quanto riguarda le modalità di fruizione del bonus, si pensa ad un voucher da richiedere tramite il proprio medico di base. Vediamo meglio d cosa si tratta.

Bonus psicologo, cos’è e a chi spetta?

Dopo la bocciatura in Legge di Bilancio 2022, per una mera questione di risorse, il bonus psicologo è stato riproposto e approvato con il decreto Milleproroghe.
Il bonus psicologo, sostanzialmente, consiste in un voucher fino a 600 euro a favore dei soggetti che soffrono di un qualche disturbo mentale e che, dunque, necessitano delle cure di uno specialista.

Il contributo potrà essere utilizzato per pagare le sedute da psicologi e psicoterapeuti privati. Il bonus non spetta ai soggetti con un Isee superiore a 50 mila euro.
Come già detto in apertura, I termini e le modalità di accesso al sussidio saranno stabiliti con un successivo decreto del Ministero della Salute, adottato di concerto con il Ministero dell’Economia e delle Finanze. In particolare, per quanto riguarda le modalità di fruizione di questo bonus, negli ultimi giorni, sta prendendo sempre più piede l’ipotesi di un voucher che potrà essere richiesto non tramite l’ormai consueto meccanismo del click day (criticabile soprattutto per un tema così delicato), ma su proposta del medico di base del richiedente.

Ovviamente, allo stato attuale, si tratta di una semplice ipotesi. Per avere maggiori certezze, bisognerà attendere la lettura del testo definitivo del decreto attuativo. Vi terremo aggiornati sugli sviluppi di questa vicenda.

 

Articoli correlati

Argomenti: ,