Bonus Pos sale al 100% dopo la sospensione del Bonus Cashback. Come funzione e a chi spetta?

Parallelamente all’eliminazione del Bonus Cashback, il governo ha voluto aumentare, dal 30% 100% la misura del cosiddetto Bonus Pos. Vediamo meglio di cosa si tratta.

di , pubblicato il
bonus pos

Il Bonus Cashback chiude definitivamente i battenti. Lo ha deciso la Cabina di Regia che si è tenuta in questi giorni a Palazzo Chigi. A partire dal prossimo periodo (semestre), dunque, non esisterà più. Parallelamente, però, il governo ha annunciato l’aumento fino al 100% del cosiddetto Bonus Pos. Vediamo meglio di cosa si tratta e a chi spetta questo credito d’imposta.

Bonus Cashback, i motivi della sua sospensione

L’intero programma del bonus cashback, come già detto, si fermerà definitivamente già dal 30 giugno.

Il cashback, spiegano fonti di Palazzo Chigi, “ha un carattere regressivo ed è destinato ad indirizzare le risorse verso le categorie e le aree del Paese in condizioni economiche migliori”.

Secondo i primi dati raccolti sul bonus cashback, infatti, i maggiori utilizzatori sono stati gli abitanti del nord Italia, o comunque soggetti residenti in grandi città e con un reddito medio-alto.

La misura, dunque, rischia di accentuare le disuguaglianze favorendo le famiglie più ricche.

Ad ogni modo, per incentivare l’utilizzo di mezzi di pagamento elettronici, il governo ha deciso di aumentare il cosiddetto Bonus Pos (misura anch’essa introdotta dal governo Conte) fino al 100%.

Bonus Pos fino al 100%

Parallelamente all’eliminazione del Bonus Cashback, il governo ha voluto aumentare, dal 30% al 100%, la misura del cosiddetto Bonus Pos.

Si tratta del credito d’imposta sulle commissioni generate dai pagamenti elettronici addebitate agli esercenti che acquistano, noleggiano o utilizzano strumenti che consentono forme di pagamento elettronico entro il 30 giugno 2022.

Ad ogni modo, ad oggi, non conosciamo i dettagli di questo nuovo bonus. Secondo alcune indiscrezioni, ad esempio, la norma potrebbe prevedere un limite di spesa di circa 230 euro per ogni singolo beneficiario.

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi di questa vicenda.

 

Guide e articoli correlati

Argomenti: ,