Bonus Pos del 100% al posto del Bonus Cashback. Ecco chi ci guadagna

Il decreto legge approvato il 30 giugno ha previsto il potenziamento del cosiddetto Bonus pos, che adesso passa dal 30% al 100%. Ecco a chi spetta.

di , pubblicato il
bonus pos

È in arrivo il nuovo Bonus Pos. La misura, introdotta parallelamente alla sospensione del Bonus Cashback, in realtà non è del tutto nuova. In particolare, è stata aumentata l’entità del credito d’imposta che passa dal 30% al 100%. Vediamo meglio di cosa si tratta e a chi spetta il nuovo Bonus Pos.

Bonus Pos fino al 100%

Il decreto legge approvato il 30 giugno va a modificare l’articolo 22 del decreto legge n. 124/2019, rafforzando il cosiddetto bonus pos (misura introdotta dal precedente governo Conte), che passa dal 30% al 100%.

Si tratta, sostanzialmente, di un credito d’imposta (pari al 100% appunto) a favore degli esercenti per le commissioni addebitate per i pagamenti con POS (bancomat, carte di credito, prepagate, app di pagamento ecc.).

Oltre al credito d’imposta sulle commissioni, è stato introdotto un ulteriore duplice bonus a favore degli esercenti che, in sostanza, acquistano un nuovo pos.

Bonus per l’acquisto o noleggio di nuovi strumenti per il pagamento elettronico

Il decreto di cui sopra, ha previsto anche un ulteriore duplice bonus per chi acquista o noleggia nuovi strumenti che permettono il pagamento elettronico.

Il bonus varia in base al fatturato relativo al periodo d’imposta precedente fino ad un massimo di 160 euro. In particolare:

  • fino a 200 mila euro di fatturato il bonus è pari al 70%;
  • fra i 200 mila euro e 1 milione di fatturato il bonus è del 40%;
  • fra 1 e 5 milioni di euro spetta un credito pari al 10%.

Infine, per gli esercenti che abbinano all’acquisto anche la memorizzazione elettronica (scontrino telematico), spetta un ulteriore credito di imposta fino a 320 euro. anche in questo caso, il bonus varia in base al fatturato dell’anno precedente. In particolare:

  • fino a 200 mila euro il 100%;
  • da 200 mila euro a 1 milione di euro il 70%;
  • fra 1 e 5 milioni di euro il 40%.

 

Articoli correlati

Argomenti: ,