Bonus per i giovani all’estero, ecco tutti quelli per aiutarli

Bonus per i giovani all'estero, ecco tutti quelli per aiutarli. Dalla cultura al lavoro e passando per il contributo per il pagamento dell'affitto. Quando si esce dal nucleo familiare.

di , pubblicato il
Bonus giovani all'estero, ecco tutti quelli per aiutarli

Tra i bonus per i giovani all’estero, ecco tutti quelli per aiutarli. Perché non solo in Italia, ma anche in tanti altri Paesi esteri i Governi hanno messo a punto già da tempo tante agevolazioni. Finalizzate proprio ad aiutare le giovani generazioni su tanti fronti.

Tra i bonus per i giovani all’estero, spiccano i contributi per pagare i canoni di locazione. Quando il giovane esce dal proprio nucleo familiare per lo studio, per il lavoro o per la formazione. Ma ci sono in giro per l’Europa pure bonus molto simili a quelli che sono già vigenti anche in Italia.

Bonus per i giovani all’estero, ecco tutti quelli per aiutarli

Tra questi, in particolare, spiccano i bonus giovani all’estero per agevolare e per incentivare le assunzioni da parte delle imprese. Ma anche i pass per la cultura che sono molto simili al bonus che è stato concesso nel nostro Paese, dal sito Internet 18app.italia.it, per chi ha tagliato il traguardo della maggiore età.

Con la campagna vaccinale che in tutta Europa sta dando i suoi frutti, attraverso una forte riduzione del tasso di ospedalizzazione, i Governi nel vecchio continente puntano così anche a sostenere le riaperture. Proprio attraverso i pass per la cultura. Bonus per i giovani all’estero in genere consistono in sconti parziali o totali per l’accesso ai cinema ed ai teatri. Ma anche alla musica, danza, acquisto di libri e qualsiasi altro evento che è legato al mondo dello spettacolo.

Voucher Internet a banda larga per chi cerca lavoro, succede nel Regno Unito

Tra i bonus per i giovani all’estero, fuori dall’Ue, c’è pure quello che permette ai giovani in cerca di lavoro di accedere ad Internet a banda larga gratis per ben sei mesi.

Succede, in particolare, nel Regno Unito dove i giovani, per il lavoro e per la formazione, possono collegarsi ad Internet ad alta velocità.

Tutto a costo zero grazie ad un voucher. Dopodiché, al termine del servizio gratuito per sei mesi, si potrà decidere in piena libertà se proseguire a pagamento. Oppure andare a disdire il servizio senza costi e senza penali.

Argomenti: , , , ,