Bonus per chi resta chiuso con il green pass: ecco gli aiuti annunciati

Bonus per chi resta chiuso con il green pass: ecco gli aiuti annunciati, ma anche le proteste di un settore dell'economia in ginocchio. Ecco gli ultimi aggiornamenti e gli sviluppi.

di , pubblicato il
Nuovi bonus Covid, contributi a fondo perduto per chi è rimasto chiuso almeno 100 giorni

Con le discoteche in testa, c’è il bonus per chi resta chiuso con il Green Pass: ecco gli aiuti annunciati dal Governo italiano. Dopo l’ultimo decreto con le nuove norme di contrasto alla pandemia di Covid-19. Con i nuovi contagi che anche in Italia stanno tornando a crescere in maniera preoccupante. A causa delle variante Delta che, secondo gli esperti, tenderà ad essere presto quella dominante.

Sul bonus per chi resta chiuso, i titolari di sale da ballo, infatti, restano al momento fermi su tutto il territorio nazionale. E per questi imprenditori, che praticamente più di tutti stanno pagando a livello economico a causa della pandemia, arriveranno dei ristori. Così come annunciato dal premier Mario Draghi nel corso della conferenza stampa dello scorso 22 luglio. Quella che ha illustrato proprio le nuove misure anti-Covid a partire dall’uso del Green Pass.

C’è il bonus per chi resta chiuso con il green pass: ecco gli aiuti annunciati

In altre parole sul bonus per chi resta chiuso, nonostante sia stato introdotto l’obbligo di Green Pass per gli eventi al chiuso ed all’aperto, l’orientamento del Governo italiano sui locali notturni non cambia. Anche con la certificazione verde, le discoteche restano chiuse.

Ragion per cui, a stretto giro, per il bonus per chi resta chiuso si attende di conoscere l’entità dei ristori che saranno riconosciuti ai gestori delle sale da ballo che però non demordono. Annunciati, infatti, ricorsi al Tar proprio contro le chiusure. Perché, tra l’altro, secondo i gestori dei locali notturni in Italia si sta ballando ovunque tranne che nelle discoteche.

Quale futuro per gli imprenditori dell’intrattenimento notturno?

Il mantenimento delle discoteche chiuse, anche con la nuova disciplina sul Green Pass, non è chiaramente un buon segno per gli imprenditori dell’intrattenimento notturno.

Anche se arriva il bonus per chi resta chiuso. Visto che rischiano di dover restare fermi quantomeno da qui alla fine dell’anno. E questo se si considera, tra l’altro, che il Governo italiano ha prorogato lo stato di emergenza fino al 31 dicembre del 2021.

Un po’ meglio, rispetto alle discoteche bonus per chi resta chiuso, è andata ai ristoratori che potranno accogliere ai tavoli i clienti, ma solo quelli in possesso di Green Pass. Cosa che ha fatto infuriare non pochi operatori del settore che, infatti, non sono disposti per ogni cliente che arriva a fare i controlli alla porta di ingresso.

Argomenti: