Bonus pensioni a luglio: gli errori sulla quattordicesima si rimborsano a dicembre?

Chi ha percepito indebitamente la quattordicesima a luglio rischia di doverla restituire. Ecco cosa controllare per stare tranquilli.

di , pubblicato il
quattordicesima-pensioni

A luglio con la pensione ho ricevuto un bonus. Mio figlio mi ha spiegato che si tratta della 14esima. La mia paura è questa: se non avevo diritto al bonus pensione e l’Inps me lo avesse accreditato per sbaglio… a dicembre potrebbero decurtarmelo dall’assegno?

Risponde la redazione

La 14esima è un assegno integrativo che viene erogato dall’Inps una tantum solo ad alcune soggetti. Innanzitutto a coloro che abbiano compiuto i 64 anni di età. Poi c’è il limite di reddito da considerare.

Per ottenere la quattordicesima bisogna possedere un reddito complessivo uguale o inferiore a 2 volte il trattamento minimo che per vale 13.405,08 euro lordi. Per redditi si intendono tutti quelli assoggettabili a imposta ai fini Irpef, quindi quelli derivanti da lavoro, pensione, e altre attività.

La quattordicesima non spetta, inoltre, ai titolari di pensione di invalidità civile, pensione o assegno sociale, rendite Inail e pensione di guerra.

La quattordicesima è provvisoria

Detto questo, è utile sapere che l’Inps eroga la quattordicesima in via provvisoria, salvo poi recuperare gli indebiti qualora i successivi controlli dimostrino che il pensionato non ne aveva diritto.

Per quanto riguarda l’età non ci sono dubbi, mentre problemi potrebbero sorgere riguardo ai redditi del 2020. L’Inps incrocia i dati con quelli dell’Anagrafe Tributaria e il controllo avviene a posteriori perché le dichiarazioni dei redditi dell’anno precedente non sono ancora disponibili.

Normalmente l’archivio dei dati fiscali dei contribuenti risulta aggiornato solo verso fine anno, per cui eventuali recuperi scatterebbero solo con la chiusura dell’anno fiscale.

Se il pensionato non supera il limite di reddito di cui sopra, riferito all’anno di imposta 2020, può stare tranquillo.

Al contrario dovrà aspettarsi una operazione di conguaglio da parte dell’Inps nella misura della 14esima già erogata a luglio.

Non è escluso che l’Inps contatti direttamente il pensionato per chiedere in via provvisoria di dichiarare il reddito percepito nel 2020 e dichiarato tramite modello 730 al fine di anticipare eventuali operazioni di storno o confermare l’erogazione della 14esima.

Argomenti: ,