Bonus pc e tablet, serve lo SPID: come richiederlo?

Come per il bonus vacanze anche per il bonus pc e tablet occorrerà registrarsi su apposita applicazione. Per la richiesta del voucher spendibile sarà necessario lo SPID

di , pubblicato il
Come per il bonus vacanze anche per il bonus pc e tablet occorrerà registrarsi su apposita applicazione. Per la richiesta del voucher spendibile sarà necessario lo SPID

Il bonus pc e tablet di 500 euro potrà essere richiesto a partire dal 20 settembre 2020. Sarà Infratel a gestire le domande ed a mettere a disposizione l’applicazione su cui registrarsi e scaricare il voucher spendibile.

Ricordiamo che il bonus destinato all’attivazione di connessioni Internet e all’acquisto di pc e tablet, spetta a famiglie ed a seconda del valore ISEE. In particolare il beneficio è di 500 euro (300 euro da destinare all’acquisto di pc e tablet e 200 euro da destinare alla connettività Internet) in caso di ISEE inferiore a 20.000 euro. Il bonus sarà, invece, di 200 euro (con ISEE inferiore a 50.000 euro) da destinare alla connettività Internet ad almeno 30 Mbps.

Bonus pc e tablet: serve lo SPID

La richiesta del bonus, dunque, segue le orme del bonus vacanze, e per richiederlo è necessario essere il possesso dello SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Nessun problema, dunque, per chi già dispone dello SPID mentre si consiglia a chi ne è ancora sprovvisti di richiederlo, anche perché tra poco per accedere ai servizi della pubblica amministrazione lo si potrà fare solo tramite quest’ultimo.

Come richiedere lo SPID se non lo possiedo ancora?

Per ottenere lo SPID è necessario essere maggiorane e disporre: di un indirizzo e-mail; del numero di telefono del cellulare che si usa normalmente; di un documento di identità valido (uno tra carta di identità, passaporto, patente) e la tessera sanitaria con il codice fiscale.

Occorrerà, quindi, scegliere uno tra gli Identity provider (ossia coloro che sono autorizzati al rilascio dello SPID) e registrarsi sul loro sito istituzionale nell’apposita area dedicata. In questa fase si dovranno:

  • inserire i propri dati anagrafici;
  • crea le proprie credenziali SPID
  • effettuare il riconoscimento.

Diversi sono gli Identity provider che mettono a disposizione il servizio e diverse sono le modalità di riconoscimento previste da ognuno di essi.

Potrebbero anche interessarti:

 

Argomenti: ,