Bonus nonni nella Legge di Bilancio? Sconti ai nonni che aiutano i nipoti

Il Bonus nonni spunta tra le varie proposte di modifica alla legge di Bilancio 2018: permettere la detrazione al 19% ai nonni che sostengono spese mediche, scolastiche e sportive per i propri nipoti.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Il Bonus nonni spunta tra le varie proposte di modifica alla legge di Bilancio 2018: permettere la detrazione al 19% ai nonni che sostengono spese mediche, scolastiche e sportive per i propri nipoti.

Un Bonus nonni  tra i vari emendamenti presentati alla Legge di Bilancio 2018, l’ipotesi spunta come una detrazione per i nonni che aiutano i nipoti a sostenere le spese sportive, scolastiche, universitarie e addirittura gli affitti per gli studenti fuori sede. Permettere, quindi, ai nonni che spendono per i propri nipoti di portare in detrazione le spese sostenute potrebbe essere oltre che un aiuto agli anziani anche un incentivo ad aiutare i giovani.

La proposta è quella di estendere la detrazione al 19%, che attualmente è dedicata ai genitori, a tutti i parenti in linea retta, ovvero anche ai nonni che potranno portare in detrazione al 19% le spese sostenute per le spese dei nipoti. Tra quelle che è possibile portare in detrazione rientrano, ovviamente, oltre a quelle sportive o di istruzione, anche quelle mediche ed assicurative.

Bonus nonni: quanti sono quelli che aiutano i nipoti?

La Fondazione Senior Italia Federanziani ha precisato che in Italia sono 12,5 milioni i nonni tra i 54 e i 55 anni e l’Italia è tra i Paesi europei con la percentuale più alta di nonni che si occupano dei nipoti, più del 25%. La cura dei nipoti, tra l’altro, non è misurata solo in ordine di tempo poiché molto spesso sono i nonni a dover far fronte alle spese dei nipoti andando ad assumere sempre più spesso la funzione di salvagenti familiari.

Nel 2016, basandoci sul rapporto Assimoco-Emmeneia, 38,5 miliardi di euro sono stati trasferiti da famiglie italiane ai giovani di cui 30 miliardi provenivano da genitori e 8,5 miliardi dai nonni, a conferma che sempre più spesso i nipoti sono aiutati dai nonni oltre che dai genitori. Anche l’Istat conferma l’importanza economica dei nonni, evidenziando che le famiglie con pensionati hanno un rischio minore più basso di finire sotto la soglia di povertà.

Legge di Bilancio ed emendamenti: vanno sfoltiti

Nulla di confermato, quindi, per il bonus nonni e nell’attesa la quinta commissione provvederà all’esame degli emendamenti presentati per cercare in qualche modo di sfoltirne il numero dando la precedenza a quelle modifiche considerate prioritarie. I 4mila emendamenti presentati dovranno essere portati a non più di 200 0 300 per fare in modo che possano essere esaminati e votati dal Parlamento. Gli emendamenti, al momento, raccolgono un pò tutto dal bonus giovani al canone Rai, passando per pensioni, alla proposta di inserire una tassa per le sigarette elettroniche anche se i capitoli più caldi sono quelli che riguardano la previdenza e la sanità.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bonus e detrazioni, Altri Bonus

I commenti sono chiusi.