Bonus mobili giovani coppie: aggiornamenti e novità 2019

Quali margini per il bonus mobili giovani coppie nel 2019? Facciamo chiarezza sull'oggetto della proroga.

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Quali margini per il bonus mobili giovani coppie nel 2019? Facciamo chiarezza sull'oggetto della proroga.

Il bonus mobili 2019 è stato, insieme agli altri bonus casa, oggetto di proroga. In merito a questa buona notizia, accolta con favore dai contribuenti e dai professionisti del settore edile, immobiliare etc. ci hanno scritto alcuni lettori chiedendo aggiornamenti e maggiori specifiche. In particolare tra i più giovani è sorto il dubbio, e la speranza, che la proroga dei bonus casa potesse riportare anche a rispolverare il bonus mobili giovani coppie che, nel 2017, aveva permesso a giovani conviventi o neo sposi, di recuperare parte della spesa per l’arredamento sostenuta nel 2016 portando in detrazione fino al  50%  su un tetto massimo di  € 16 mila anche senza lavori si ristrutturazione.

In buona sostanza dunque, rispetto al bonus mobili nella sua formulazione standard, veniva aumentata la percentuale di detrazione e la soglia massima di spesa e al tempo stesso l’agevolazione veniva svincolata da lavori di ristrutturazione immobiliare. E’ vero che il bonus mobili giovani coppie non valeva per tutti gli acquisti (ad esempio erano esclusi elettrodomestici, porte, tendaggi etc) ma in ogni caso l’agevolazione in analisi rappresentava indubbiamente un aiuto non indifferente per i neo sposi o i giovani che vanno a convivere.

Purtroppo al momento siamo costretti a frenare gli entusiasmi rispetto a questa possibilità: il testo del decreto fiscale che prevede la proroga dei bonus casa, peraltro per tre anni e non solo per uno, incluso il bonus mobili, non fa riferimento al bonus mobili per le giovani coppie.

Possiamo concludere riassumendo quindi che, allo stato dei fatti, per il bonus mobili 2019 quindi è prevista la proroga (così come per il bonus ristrutturazione, eco bonus e il nuovo bonus verde, novità del 2018) ma che non ci sono riferimenti normativi che lascino intendere la volontà del governo di prevedere detrazioni superiori, su spese maggiori o con meno vincoli per gli under 35 (o più propriamente per le coppie in cui uno dei due ha meno di trentacinque anni). Ovviamente qualora dovessero esserci aggiornamenti in questo senso sarà nostra premura informare i lettori.

Potrebbe interessarti anche leggere:

Bonus mobili 2019: l’unico caso in cui si potrà continuare a chiedere senza lavori di ristrutturazione

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, Quesiti bonus casa, Bonus Mobili