Bonus mobili 2016: i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate sulla ristrutturazione

Bonus mobili 2016: gli ultimi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate sul requisito ristrutturazione

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Bonus mobili 2016: gli ultimi chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate sul requisito ristrutturazione

In una recente circolare l’Agenzia delle Entrate (numero 27/E del 13 giugno) è intervenuta per fare chiarezza sul riconoscimento del bonus mobili 2016 e, in particolare, sull’esigenza della ristrutturazione come condicio sine qua non. In particolare il documento si concentra sull’ipotesi di acquisto di casa già ristrutturata completamente.

Bonus mobili 2016: acquisti all’estero e online

Il requisito soggettivo della ristrutturazione è necessario per il riconoscimento del bonus mobili 2016. Questo è ben chiaro. Tuttavia la questione riguarda gli immobili acquistati e già interamente ristrutturati da imprese di costruzione o ristrutturazione e da cooperative edilizie. Resta il limite della spesa massima di 10.000 euro (o 16.000 per le giovani coppie), rimborsabili in 10 rate annue di pari importo.

Bonus mobili 2016: requisito ristrutturazione cosa sapere

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bonus e detrazioni, Bonus mobili 2016