Bonus mobili 2014, nessun tetto alle spese. Ecco perchè

Paventato con la caduta del decreto "salva Roma" il ritorno del tetto alle spese per l'acquisto agevolato al 50% di mobili ed elettrodomestici, il bonus mobili 2014, ma ora il Cdm è intervenuto

di , pubblicato il
Paventato con la caduta del decreto

 Nessun ritorno al tetto massimo di spesa per il bonus mobili, la detrazione Irpef al 50% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici con cui arredare l’immobile già oggetto di interventi di ristrutturazione per cui si fruisce della detrazione Irpef 50%.

 Bonus mobili nel decreto “salva Roma”

 Con il ritiro del  decreto salva-Roma ( si veda il nostro articolo Salva Roma: Marino da domenica bloccherà la capitale per mancanza di soldiE se Roma fallisse? Cosa accadrà dopo il ritiro del decreto Salva-Roma) sembra tornare operativa una disposizione che prevedeva l’introduzione di un tetto massimo di spesa ammesso per il bonus mobili.  Vediamo più da vicino di che si tratta.

 Bonus mobili 2014

 Il bonus mobili, la detrazione Irpef al 50% per l’acquisto agevolato di mobili ed elettrodomestici per chi effettua lavori di ristrutturazione sullo stesso immobile che si vuole arredare, è stato introdotto dal D.L. 4 giugno 2013, n. 63 convertito con modificazioni dalla Legge 3 agosto 2013, n. 90.

 Per maggiori dettagli sul bonus mobili si vedano i nostri speciali

Bonus mobili e arredi, ecco per quali interventi sulla casa è fruibile

 Bonus mobili e arredamento, proroga per tutto il 2014

 Il bonus mobili, ai sensi dell’articolo 16, comma 2, D.L. n. 63/2013, è calcolato su un ammontare complessivo non superiore a 10.000 euro, da ripartire in 10 quote annuali.

[fumettoforumright]

Bonus mobili: torna il tetto massimo di spesa?

Nella legge di stabilità 2014, la l. n. 147 del 2013 era stata introdotta una stretta al bonus mobili, per cui si era previsto un tetto massimo di spesa per l’acquisto agevolato di mobili ed elettrodomestici con il bonus mobili che non poteva mai superare le spese per gli interventi di ristrutturazione. Il tetto era stato poi annullato ( si veda Bonus mobili e arredi 2014, nessun tetto alle spese) , ma con la caduta del decreto “salva Roma” poterebbe tornare.

In pratica, senza il decreto torna operativa la norma con cui si prevede che la spesa per il bonus mobili non possa mai essere superiore al conto dei lavori di ristrutturazione. 

Tuttavia il Cdm di venerdì 28 febbraio 2014 all’ultimo momento ha adottato il decreto sugli enti locali e come tale anche il salva Roma e tutto torna all’origine. 

Argomenti: