Bonus mamma domani retroattivo da inizio 2017: Inps integra i requisiti

Bonus mamma domani, vale da ieri? Effetto retroattivo della domanda e integrazione dei requisiti

di , pubblicato il
Bonus mamma domani, vale da ieri? Effetto retroattivo della domanda e integrazione dei requisiti

Con Circolare 39/2017 lInps ha fatto chiarezza sui requisiti per l’accesso al bonus mamma domani tranquillizzando le donne che hanno partorito dal primo gennaio 2017 e che attendono ancora il premio nascita di 800 euro.

Bonus mamma domani 2017: requisiti

I requisiti presi in considerazione saranno gli stessi del bonus bebé di cui alla legge di stabilità n.

190/2014 (art. 1, comma 125):

  • residenza in Italia e cittadinanza italiana o comunitaria (con equiparazione delle cittadine non comunitarie in possesso dello status di rifugiato politico e protezione sussidiaria);

Per quanto riguarda gli eventi che danno diritto al bonus mamma domani da 800 euro una tantum, l’Inps chiarisce che potrà essere riconosciuto esclusivamente per uno dei seguenti eventi verificatisi dal 1° gennaio 2017:

1) compimento del 7° mese di gravidanza;

2) parto, anche se antecedente all’inizio dell’8° mese di gravidanza;

3) adozione del minore, nazionale o internazionale, in seguito a sentenza divenuta definitiva ai sensi della legge n. 184/1983;

4) affidamento preadottivo nazionale disposto con ordinanza ai sensi dell’art. 22, comma 6, della legge 184/1983 o affidamento preadottivo internazionale ai sensi dell’art. 34 della legge 184/1983.

Confermato invece che non sono previsti requisiti Isee perché non si tratta di un bonus subordinato al reddito.

Leggi anche: requisiti mamma domani 2017: quali sono?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.