Bonus luce e gas, lo sconto diventa automatico

Dal 1 luglio 2021 il bonus luce e gas è automatico in bolletta. Al contribuente spetta solo aggiornare i dati Isee per ottenere lo sconto.

di , pubblicato il
bonus

I bonus luce e gas diventano automatici in bolletta. Dal primo luglio 2021 non è più necessario presentare alcuna domanda al proprio fornitore di energia per coloro che versano in condizioni economiche disagiate.

Il nuovo sistema si basa sulla ricezione automatica delle informazioni presenti nel Sistema Informativo Integrati (SII). Gli operatori possono infatti attingere tutte le informazioni fiscali fornite al momento della stipula del contratto e, in particolare, il valore Isee necessario per applicare il bonus lue ce gas.

Bonus luce e gas, lo sconto è automatico

Per ottenere il bonus luce e gas dal proprio fornitore è necessario essere in possesso di Isee aggiornato. In base alla situazione economica del nucleo familiare è applicato in automatico lo sconto in bolletta.

Dal 1 gennaio 2021 sono cambiate le soglie del Isee per ottenere gli sconti in fattura sull’erogazione di energia elettrica e gas. A stabilirlo è l’Arera, l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente, che ha alzato a 8.265 euro la soglia massima Isee per poter ottenere il bonus luce e gas in bolletta.

Solo nel caso di nuclei familiari con almeno 4 figli a carico l’indicatore Isee potrà raggiungere la soglia dei 20.000 euro. Unico adempimento, la dichiarazione DSU ai fini Isee dovrà essere presentata ogni anno altrimenti il bonus luce e gas non potrà essere erogato.

Quanto vale lo sconto in bolletta

Ma quanto vale il bonus luce e gas in bolletta? Il valore dello sconto per l’elettricità dipende dal numero dei componenti della famiglia ed è aggiornato annualmente dall’Arera. Per quest’anno gli importi sono così determinati per famiglia:

  • 1-2 componenti 128 euro
  • 3-4 componenti 151 euro
  • oltre 4 componenti 177 euro

L’importo del bonus luce e gas viene scontato direttamente in bolletta ogni due mesi.

L’erogazione non avviene in un’unica soluzione, ma è spalmata nell’arco dei 12 mesi in via posticipata. La copertura cambia a seconda del tipo di clientela.

Per i clienti diretti il bonus viene corrisposto a rate nelle diverse bollette, mentre per i clienti indiretti l’erogazione avviene tramite un bonifico domiciliato in un’unica soluzione. In altre parole, il beneficiario del bonus luce e gas deve recarsi in un ufficio postale per ritirare la somma a lui riconosciuta dopo aver ricevuto lo sconto.

Argomenti: ,