Bonus libri: da detrazione Irpef a mini sconto di 19 euro. Ecco cosa cambia

Da detrazione Irpef al 19% diventa un mini sconto di 19 euro solo per gli studenti delle superiori che acquistano libri ed e book

di , pubblicato il

Il bonus libri, la detrazione Irpef al 19% per l’acquisto di libri fino ad un massimo di 2000 euro di spesa all’anno, fruibile anche per l’acquisto di e-book acquistati presso librerie, diventa un mini sconto di 19 euro solo per gli studenti delle scuole superiori, secondo le modifiche apportare al decreto destinazione Italia in sede di conversione in legge.

Bonus libri: la detrazione Irpef 19%

Pubblicato, sulla Gazzetta n. 300 del 23 dicembre, il decreto legge n. 145 del 2013, anche detto “Destinazione Italia”, ha introdotto il cosiddetto bonus libri, ossia la detrazione 19% dall’Irpef per chi acquista libri per una spesa massima di 2mila euro l’anno. Il bonus libri è pari al 19%, quindi rientra nelle detrazioni 19% della spesa effettuata nel corso dell’anno solare per un importo massimo, per ciascun soggetto, di euro 2000, di cui 1000 euro per i libri di testo scolastici ed universitari e 1000 euro per tutte le altre pubblicazioni. Venivano esclusi dal bonus libri, gli e book, ossia i libri in formato digitale.

 Si veda per maggiori dettagli Detrazione 19% acquisto libri, tutto sul nuovo bonus Irpef

Ebbene si parla al passato visto che ora durante la conversione in legge del decreto “Destinazione Italia”, il D.L. n. 145 del 2013, si prevede l’estensione del bonus anche all’acquisto degli e-book, purché questi siano acquistati presso librerie.

[fumettoforumright]

Bonus libri: da detrazione Irpef 19% a mini sconto di 19 euro

Cambia però allo stesso tempo la figura del bonus libri che da detrazione Irpef al 19% diventa un mini sconto  modificando la definizione stessa del bonus libri che diventa un mini sconto da 19 euro per i soli studenti delle scuole superiori. Il credito d’imposta, inizialmente esteso a persone fisiche e giuridiche, è stato istituito solo sui redditi  degli esercizi commerciali di vendita al dettaglio» che, solo se lo vorranno, potranno decidere di partecipare all’iniziativa promossa dal governo. ”Lo sconto per ciascuno dei 2.700.000 studenti dei licei e istituti superiori italiani sarà di circa 19 euro” – ha spiegato Marco Causi del Pd che continua – “se le librerie vorranno, poi, cercheranno di attrarre la spesa dei buoni offrendo sconti ulteriori, e facendo così aumentare il valore complessivo del venduto attivabile dalla misura.

Per le librerie, infatti, il lo sconto equivarrà a un credito fiscale, automaticamente deducibile dalle imposte”. Un cambio di rotta netto rispetto alla proposta iniziale contenuta nel decreto legge n. 145 giustificata dall’esigenza di utilizzare i pochi fondi a disposizione  per porre in essere un vero e proprio incentivo alla lettura.

 

Potrebbe interessarti anche:

Bollette luce, Rc auto e bonus libri: arriva il decreto “Destinazione Italia”

Argomenti: