Bonus librerie, prorogata la scadenza per la presentazione delle domande al 30 ottobre

È possibile presentare domanda per il riconoscimento del bonus librerie, riferita all’anno 2019, fino al 30 ottobre 2020, esclusivamente attraverso il relativo portale web.

di , pubblicato il
È possibile presentare domanda per il riconoscimento del bonus librerie, riferita all’anno 2019, fino al 30 ottobre 2020, esclusivamente attraverso il relativo portale web.

Rinviata la scadenza per la presentazione della domanda del cosiddetto bonus librerie.

Lo rende noto il Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo (MIBACT), attraverso l’avviso pubblicato sul sito della direzione generale Biblioteche e diritto d’autore.

Le istanze, adesso, potranno essere presentate fino al 30 ottobre.

Bonus librerie

La Legge n. 205 del 27 dicembre 2017 commi 319-321 ha riconosciuto a decorrere dall’anno 2018, agli esercenti che operano nella vendita al dettaglio di libri in esercizi specializzati con codice ATECO principale 47.61 o 47.79.1, un credito di imposta.

Il credito d’imposta è parametrizzato, con riferimento al singolo punto vendita e riferito alle seguenti voci:

  • imposta municipale unica – IMU;
  • tributo per i servizi indivisibili – TASI;
  • tassa sui rifiuti – TARI;
  • imposta sulla pubblicità;
  • tassa per l’occupazione di suolo pubblico;
  • spese per locazione, al netto IVA;
  • spese per mutuo;
  • contributi previdenziali e assistenziali per il personale dipendente.

Le voci sono da riferirsi agli importi dovuti nell’anno precedente la richiesta di credito di imposta.

Ad ogni modo, per ciascuna delle voci è stabilito un massimale di costo, ai fini della parametrizzazione del credito di imposta teorico spettante.

Domanda per il riconoscimento del Credito d’Imposta

È possibile presentare domanda per il riconoscimento del credito di imposta, riferita all’anno 2019, dalle ore 12:00 del 24 settembre 2020 e fino alle ore 12:00 del 30 ottobre 2020, esclusivamente mediante il relativo portale web.

Infine, si legge nel comunicato, gli utenti che hanno presentato istanza o effettuato l’accesso al portale nell’anno precedente, devono comunque effettuare una nuova registrazione a partire dalla data suindicata.

Articoli correlati

I nuovi Bonus Covid saranno erogati già dalla prima metà di novembre. Importi più generosi e procedure semplificate

Superbonus 110%: cosa si rischia per gli attestati falsi?

Argomenti: