Bonus Internet da 2.500 euro, di cosa si tratta e a chi spetta?

L’importo del bonus internet può variare da un minimo di 300 euro ad un massimo di 2.500 euro, con un contratto che va dai 18 ai 36 mesi.

di , pubblicato il
bonus-500-euro-pc-connessione

La fase 1 del cosiddetto bonus 500 euro computer, tablet e internet è ormai terminata, e adesso sta per partire la fase 2 del medesimo piano. Stiamo parlando dell’incentivo fino a 2.500 euro a favore delle imprese per garantire un incremento della velocità di connessione. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Bonus Internet fino a 2.500 euro, cos’è e a chi spetta

Il 9 novembre 2021 si sono chiuse le prenotazioni per il bonus 500 euro computer, tablet e internet, ossia il cosiddetto voucher di fase 1 dedicato alle famiglie con ISEE inferiore a 20 mila euro. I voucher prenotati sono stati circa la metà di quelli disponibili. La buona notizia è che le risorse non utilizzate saranno dirottate verso il voucher di fase due, che partirà a breve.
Ma cosa è il bonus internet di fase 2?
Si tratta, sostanzialmente, di un contributo a favore delle imprese per garantire un incremento della velocità di connessione da 30 Mbit/s a oltre 1Gbit/s.
L’importo del contributo può variare da un minimo di 300 euro ad un massimo di 2.000 euro, a fronte di un contratto della durata che va dai 18 ai 36 mesi.
Il valore del voucher potrà essere aumentato di ulteriori 500 euro nel caso di passaggio a connessioni a 1 Gbit/s. Il bonus internet può così arrivare fino ad un massimo di 2.500 euro.
Attenzione, così come specificato dalla stessa normativa, i voucher non sono riconosciuti in caso di cambio operatore fra servizi aventi prestazioni analoghe o di passaggi di intestazione del contratto nella medesima sede di impresa. A ciascun beneficiario può essere erogato un solo voucher mentre in caso di portabilità è prevista la possibilità di trasferire l’ammontare residuo del voucher.
Il bonus internet di fase 2 avrà durata fino ad esaurimento delle risorse stanziate e non oltre 24 mesi dall’avvio dell’intervento da parte di Infratel.

 

Articoli correlati

Argomenti: ,