Bonus idrico 2021: 1000 euro per sostituire i rubinetti (aggiornamenti e chiarimenti)

La Legge di Bilancio introduce il Bonus idrico 2021, con il quale è possibile usufruire di 1000 euro per sostituire rubinetti e docce.

di , pubblicato il
La Legge di Bilancio introduce il Bonus idrico 2021, con il quale è possibile usufruire di 1000 euro per sostituire rubinetti e docce.

La Legge di Bilancio introduce il Bonus idrico 2021, con il quale è possibile usufruire di 1000 euro per sostituire rubinetti e docce.

Il bonus idrico offre alla popolazione la possibilità di usufruire di un incentivo fino a 1000 euro per sostituire rubinetti e docce.

Il bonus idrico non copre solo la sostituzione di sanitari in ceramica, i soffioni, la rubinetteria e le colonne doccia.

L’obiettivo è quello di indurre i cittadini a risparmiare sulle risorse idriche a beneficio dell’ambiente.

Bonus idrico 2021: in cosa consiste?

Il Bonus idrico 2021 è un incentivo di 1000 euro che vale per gli interventi di sostituzione di vasi sanitari in ceramica con nuovi apparecchi a scarico ridotto, ma anche per i soffioni doccia, per gli apparecchi di rubinetteria sanitaria e per le colonne doccia sostituiti con nuovi apparecchi a limitazione del flusso d’acqua.

Il bonus idrico non concorre alla formazione del reddito imponibile e non si rileva ai fini ISEE.

L’incentivo può essere utilizzato per gli edifici esistenti per loro parti e per le singole unità immobiliari.

Bonus idrico 1000 euro: quali sono i requisiti necessari per accedere all’incentivo?

Per qualsiasi tipo di spesa è possibile accedere al Bonus idrico 1000 euro.

Per i soffioni doccia e le colonne doccia la portata d’acqua deve essere uguale o inferiore ai 9 litri al minuto.

Per quanto concerne i vasi sanitari in ceramica si accede per la fornitura e la posa in opera di wc con un volume massimo di scarico inferiore o uguale a 6 litri.

Per la fornitura e l’installazione di rubinetti e miscelatori, vengono compresi dal bonus idrico i dispositivi per il controllo del flusso dell’acqua con portata massima di sei litri al minuto.

Bonus idrico 1000 euro: come ottenere l’incentivo?

L’emendamento rinvia a un successivo decreto la definizione delle modalità e dei termini per l’erogazione e l’ottenimento dell’incentivo.

Il bonus idrico 1000 euro si sostanzia in una detrazione o in uno sconto diretto sull’acquisto.

Questo incentivo può essere richiesto sia per gli edifici esistenti che per loro parti e singole unità immobiliari. Il bonus idrico non concorre alla formazione del reddito imponibile e non si rileva ai fini ISEE.

Bonus idrico 1000 euro: modalità e termini per ottenere il beneficio

Secondo quanto stabilito dal comma 65 dell’articolo 1 della Legge di Bilancio 2021, le modalità e i termini per l’ottenimento del bonus idrico saranno stabiliti con un apposito decreto del Ministero dell’Ambiente, da emanare entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della Manovra.

 

Argomenti: ,