Bonus formazione 4.0, l’accordo deve essere tempestivo

Per poter beneficiare del bonus formazione 4.0, il deposito dei contratti doveva essere effettuato entro la data del 31 dicembre 2018.

di , pubblicato il
Bonus formazione 4.0

L’Agenzia delle entrate, con la risposta all’interpello n. 343 del 13 maggio 2021, ha fornito utili chiarimenti in merito al cosiddetto bonus formazione previsto dalla legge di bilancio 2018 e, in particolare, agli adempimenti necessari per poterne usufruire. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Il quesito del contribuente

L’istante è una società che nel 2019 ha svolto attività di formazione per il personale dipendente per le quali intende accedere al bonus formazione previsto dalla legge di bilancio 2018.

La normativa prevede che attività di formazione sono ammissibili al beneficio fiscale a condizione che il loro svolgimento sia disciplinato in contratti collettivi aziendali o territoriali depositati presso l’Ispettorato Territoriale del Lavoro competente.

L’istante dichiara di aver disciplinato le attività di formazione agevolabili mediante un accordo stipulato e condiviso tra le associazioni sindacali territoriali di categoria e l’Unione Industriale di Torino nel 2018, ma tale accordo non è stato depositato telematicamente presso la Direzione Territoriale del Lavoro competente entro il 2019, ma soltanto nel 2020.

Ciò premesso, la società chiede all’Agenzia delle entrate se sia possibile poter fruire del bonus in oggetto ad avvenuto deposito, in via telematica, dell’accordo collettivo territoriale contenente lo svolgimento dell’attività di formazione entro il termine di invio della dichiarazione dei redditi 2020, cioè entro il 30 novembre 2020.

Bonus formazione, deposito dei contratti entro il 31 dicembre 2018

Nel decreto attuativo relativo al bonus formazione, sostanzialmente, si legge che l’impresa deve assumere l’impegno a investire nella “formazione 4.0” dei dipendenti, esplicitandolo nel contratto collettivo aziendale o territoriale e depositando tale contratto, in via telematica, presso l’Ispettorato territoriale del lavoro competente.

Al riguardo, nella circolare n. 412088 del 3 dicembre 2018 del Ministero dello Sviluppo Economico, è stato precisato che «il deposito dei contratti, può essere effettuato anche successivamente allo svolgimento delle attività formative, ma comunque entro la data del 31 dicembre 2019».

Pertanto, nel caso di specie, non avendo la società provveduto al deposito del citato accordo entro la data del 31 dicembre 2019, non potrà usufruire del bonus formazione.

 

Articoli correlati

Argomenti: ,