Bonus fiscali a rischio cancellazione: quanto perderebbero professionisti e imprese

Se il bonus ristrutturazioni e altre agevolazioni casa venissero cancellate quanti lavori in meno si stimano? E in che modo questo inciderebbe sui guadagni di ingegneri, architetti, imprese edili etc? Ecco i dati.

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
detrazione 50%

Con il rischio cancellazione dei bonus casa quanti lavori in meno sarebbero commissionati a professionisti, ditte etc.? I guadagni di architetti, progettisti, ingegneri etc sono a rischio? Secondo i sondaggi di Edilportale parrebbe proprio di si, almeno in parte.

Se veramente scomparissero le detrazioni fiscali dal 2019, il 60% del lavoro commissionato a queste categorie di professionisti sarebbe a rischio. E’ indubbio infatti che privati e condomini siano incentivati dalle agevolazioni fiscali nella decisione di fare lavori di ristrutturazione etc. In altre parole ci si chiede ora che i bonus fiscali casa sono a rischio cancellazione: senza la prospettiva di recuperare parte della spesa tramite ecobonus, bonus ristrutturazioni, sismabonus, conto termico e bonus verde avreste comunque fatto i lavori a casa?

Bonus casa: ecco i lavori più richiesti

Edilportale ha chiesto direttamente ai professionisti che hanno partecipato al sondaggio quali sono i lavori più richiesti da chi usufruisce dei bonus casa. Gli architetti hanno associato al bonus ristrutturazioni consulenze per modifiche interne dell’appartamento, rifacimento del bagno, demolizione e ricostruzione dell’immobile.

Il sisma bonus ha riguardato chiaramente interventi di miglioramento post terremoto.
Per quanto riguarda invece il nuovo bonus verde, ai professionisti sono stati commissionati soprattutto incarichi di consulenza per la scelta degli arredi da giardino; meno frequente la realizzazione di coperture a verde e la progettazione di impianti di irrigazione.

A trainare le domande di eco bonus sono stati interventi di sostituzione di infissi e finestre, seguiti dai cappotti termici e lavori di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione in classe A.
I professionisti temono che, senza bonus fiscali casa, i committenti sarebbero tentati dai lavori in nero o, peggio ancora, sarebbero talmente scoraggiati da non fare i lavori.

Bonus fiscale casa: quale salvare?

E se ci fosse copertura economica per garantire solo uno dei bonus fiscali in essere? I professionisti che hanno partecipato al sondaggio non hanno dubbi: il 69% ha indicato il bonus ristrutturazioni, solo il 22% l’ecobonus.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Bonus e detrazioni, Bonus casa