Bonus figli a carico e bonus bebè 2018: novità e aggiornamenti

Bonus figli a carico e bonus bebè 2018: la situazione si sblocca? Ecco gli ultimi aggiornamenti e cosa succederà l'anno prossimo.

di , pubblicato il
Bonus figli a carico e bonus bebè 2018: la situazione si sblocca? Ecco gli ultimi aggiornamenti e cosa succederà l'anno prossimo.

Fonti interne al Senato rivelano novità importanti sul bonus figli a carico e sul bonus bebè 2018. Ultimamente si è parlato molto di queste due misure, una nuova in discussione e l’altra a rischio cancellazione. E sono molti i genitori o chi sta progettando di diventarlo, che attendono di conoscere gli sviluppi e le sorti di bonus figli a carico e bonus bebè 2018 per sapere che cosa succederà dal prossimo anno ovvero se il primo sarà approvato e se, contestualmente, questo significherà il venir meno del secondo (previsto originariamente, lo ricordiamo, per tre anni in via sperimentale e quindi, salvo proroga, destinata a concludersi a fine anno in corso).

Bonus figli a carico e bonus bebè: confermati nel 2018?

Ebbene le ultime indiscrezioni provenienti dalle fonti parlamentari al termine della riunione di maggioranza e Governo sulla legge di Bilancio tenutasi a Palazzo Madama, lasciano sperare nella proroga del bonus bebè 2018 e nell’aumento degli sgravi fiscali per figli a carico. Un intervento su un doppio binario quindi che dovrebbe servire da sostegno alle famiglie e da incentivo alla natalità.

Entrambe le misure sono contenute in proposte di emendamenti della maggioranza (sia Pd che Ap). In particolare Alternativa popolare è tornata anche in questa ultima occasione a chiedere al Governo uno sforzo extra per fornire sostegno alla famiglia all’interno della manovra. Lo ribadiscono le parole di Laura Bianconi, presidente dei senatori di Alternativa popolare: “Abbiamo sempre ribadito in tutte le occasioni che Alternativa popolare sul pacchetto delle misure a sostegno della famiglia, di cui il rifinanziamento del bonus bebè rappresenta un elemento qualificante ed imprescindibile, non farà alcun passo indietro. Questi interventi, ed in special modo il rinnovo del bonus bebè, rappresentano una risposta seria ed importante, e quindi non le solite chiacchiere, contro la denatalità, vero grande problema del nostro Paese”. E in merito agli effetti politici del mancato debutto del bonus figli a carico e del bonus bebè 2018, ha anche aggiunto: “queste misure sarebbero anche in grado di rispondere alla crisi che sta attraversando il nostro ceto medio, che più di tutti ha subito il peso di una lunga e sfavorevole congiuntura economica. E’ evidente che qualora le nostre proposte non trovassero spazio all’interno della legge di Bilancio si aprirebbe una questione politica, che investe i rapporti politici all’interno della stessa maggioranza. Ci rivolgiamo perciò al presidente del Consiglio Gentiloni, al quale affidiamo la soluzione di un tema che per Ap è dirimente”.

Se ne discute insomma anche se, soprattutto per l’eventuale approvazione del bonus figli a carico che dovrebbe debuttare a Natale, mancano ancora molti dettagli (restano da chiarire importo, requisiti beneficiari, erogazione etc). Noi seguiremo gli sviluppi dell’iter di approvazione della proposta sperando in questo modo di poter rispondere in modo tempestivo e utile alle richieste di informazione che ci giungono dai nostri lettori in attesa di conoscere le sorti del bonus figli a carico ma anche di comprendere qualcosa di più sulle condizioni e gli effetti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , ,