Bonus e nuovi aiuti per contrastare gli effetti della guerra, il Governo prepara queste 2 misure

Tra bonus e nuovi aiuti ci sono in arrivo delle importanti novità. Con l'intento, da parte del Governo italiano, di contrastare gli effetti sull'economia legati alla guerra in Ucraina. In particolare, l'Esecutivo Draghi sta mettendo a punto queste 2 misure. Vediamo quali sono nel dettaglio.

di , pubblicato il
Pensioni 2023, la proposta che può far cedere Draghi

Tra i bonus ed i nuovi aiuti ci sono in arrivo delle importanti novità. Con l’intento, da parte del Governo italiano, di contrastare gli effetti sull’economia legati alla guerra in Ucraina. In particolare, l’Esecutivo Draghi sta mettendo a punto queste 2 misure. Vediamo quali sono nel dettaglio.

In particolare, tra i bonus ed i nuovi aiuti arriva sia il tanto atteso prolungamento dello sconto alla pompa sui carburanti. Sia novità importanti per i bonus sociali. Ovverosia, per i bonus luce e gas che, salvo clamorosi dietrofront, potranno essere erogati in automatico alle famiglie che rispettano i requisiti ai fini ISEE. Per quella che, quindi, è un’importante novità per le famiglie in difficoltà.

I bonus ed i nuovi aiuti per contrastare gli effetti della guerra, il Governo italiano prepara queste 2 misure

Nel dettaglio, tra i bonus ed i nuovi aiuti, lo sconto sul carburante al litro alla pompa, attualmente valido fino al prossimo 2 maggio, sarà prorogato. Precisamente, sarà prorogato fino al 30 giugno del 2022. A conferma del fatto che le tensioni sul mercato delle materie prime energetiche non sono destinate a rientrare in tempi brevi.

Il Governo italiano tra i bonus ed i nuovi aiuti, inoltre, sta lavorando come sopra accennato all’automatismo sull’erogazione dei bonus sociali. Con i bonus luce e gas che, lo ricordiamo, sono stati recentemente rafforzati attraverso l’allargamento della platea dei potenziali beneficiari. Precisamente, alzando il limite ISEE fino a 12.000 euro.

A quanto ammonta lo sconto su benzina e diesel alla pompa

Lo sconto al litro sulla benzina, tra i bonus ed i nuovi aiuti, è pari a 30,5 centesimi di euro Iva inclusa. Ovverosia, 25 centesimi di euro al netto dell’Iva attraverso il taglio delle accise.

Al riguardo, il Governo italiano fino ad ora ha finanziato la misura a favore degli automobilisti attraverso extragettito Iva generato proprio dall’aumento dei prezzi dei carburanti alla pompa.

Argomenti: , , , ,