Bonus dottore e pediatra: ecco in quali quartieri e a quali condizioni

Il bonus dottore e pediatra è un incentivo pensato per coloro che accettano di aprire il proprio studio in quartieri poco attraenti.

di , pubblicato il
Bonus dottore e pediatra

In Lombardia, ma non solo, negli ultimi anni si sta assistendo al fenomeno della mancanza di medici di base e pediatri nelle zone periferiche delle città.

Secondo quanto dichiarato dal consigliere regionale Pietro Bussolati, nella sola Milano “mancano all’appello almeno 200 medici, con le periferie e i territori più fragili che restano scoperti dopo i pensionamenti”. Per tale motivo, si starebbe pensando all’istituzione di un nuovo bonus dottore e pediatra, un incentivo economico per coloro che accettano di aprire il proprio studio in quartieri poco attraenti. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Bonus dottore e pediatra, cos’è e a chi spetta

Il nuovo incentivo, al momento, è pensato soltanto per la città di Milano, particolarmente colpita dal fenomeno della mancanza di medici e pediatri di base nelle periferie.

Secondo alcune indiscrezioni de “ilgiorno.it”, si tratterebbe di un incentivo, pari a 6 mila euro, a favore dei medici che accettano di aprire il proprio studio in quartieri periferici e poco attraenti.

A dirla tutta, una simile misura esiste già, ed è quella prevista dal contratto nazionale dei mutualisti, valido per alcune zone disagiate come villaggi di montagna o isolette. Si vorrebbe, dunque, estendere tale incentivo anche alla periferia Milanese o di altre grandi città.

Ad ogni modo, allo stato attuale, si tratta di una semplice proposta. Vi terremo aggiornati sugli sviluppi del Bonus dottori e pediatri di base.

 

Guide e articoli correlati

Argomenti: ,