Il bonus docenti può essere speso anche se la scuola è ancora chiusa?

La carta docente sarà ricaricata con il bonus 500 euro ed eventuali somme residue a metà settembre

di , pubblicato il
ricarica-carta-docente

C’è ancora incertezza sulla data e le modalità di avvio dell’anno scolastico, che non saranno gli stessi in tutte le regioni. Intanto il Ministero dell’Istruzione ha comunicato sulla piattaforma riservata alla carta del docente, che il bonus insegnanti da 500 euro (più eventuali somme residue degli anni precedenti) saranno riaccreditati e spendibili a metà settembre.

Tra pochi giorni il bonus docenti disponibile sulla carta

I docenti potranno come sempre verificare il saldo sul proprio portafoglio digitale in cui saranno caricati i nuovi 500 euro per l’anno scolastico 2020/2021 insieme ad eventuali somme non spese e non scadute al 31 agosto scorso. Il Ministero ha anche chiarito che gli importi potranno essere utilizzati da subito, senza attendere la campanella del primo giorno e indipendentemente da quello che accadrà nell’organizzazione scolastica dopo la riapertura. Gli scopi, ovviamente, restano quelli consentiti dalla legge quindi il bonus docenti potrà essere spese per gli acquisti già previsti.

Le indicazioni sono coerenti posto che anche a distanza (nello scenario più pessimistico) gli insegnanti avrebbero bisogno di strumenti e formazione durante lo svolgimento dell’anno scolastico.

Carta docente: chi riceverà il nuovo accredito

Ricordiamo che il bonus docenti spetta a tutti gli insegnanti che ne hanno fatto domanda e che fanno parte di una delle categorie autorizzate all’accesso ai servizi di aggiornamento previsti nella carta elettronica del docente. Dunque potranno usufruirne:

  • insegnati a tempo indeterminato delle istituzioni scolastiche statali, sia a tempo pieno che part time, inclusi anche i docenti in periodo di prova;
  • i docenti inidonei per motivi di salute ex art. 514 del Dlgs.16/04/94, n.297, e successive modifiche;
  • i docenti in posizione di comando, distacco, fuori ruolo o altrimenti utilizzati;
  • gli insegnanti nelle scuole all’estero o delle scuole militari.

In conclusione, rispondendo ai dubbi di chi ci ha scritto per sapere se il bonus docenti (erogazione e spendibilità) fosse subordinato all’avvio e alla prosecuzione dell’anno scolastico, rispondiamo di NO. La carta docente sarà ricaricata prima del suono della campanella e il bonus 500 euro resterà spendibile anche se le scuole dovessero incontrare periodi di chiusura a causa dell’aumento di contagi Covid. Certamente, invece, il bonus docenti è funzionale al ruolo degli insegnanti. E infatti la carta smette di essere utilizzabile in qualsiasi caso di cessazione dal servizio (pensionamento docente, sospensione per motivi disciplinari per tutta la durata del provvedimento etc).

Argomenti: ,