Bonus cultura 500 euro, che fine farà quello per i nati nel 2004?

Mentre maggioranza e opposizione si scontrano sul bonus cultura, intanto, in Gazzetta Ufficiale ci sono già le regole per chi è nato nel 2004

di , pubblicato il
bonus cultura

Il bonus cultura di 500 euro destinati a chi compie 18 anni ha portato la politica sul ring. È scontro tra maggioranza e opposizione.

Il Centrodestra ha firmato, infatti, un emendamento che prevede un restyling del beneficio. Insomma, una revisione rispetto a quello attuale. Si pensa alla possibilità di non darlo indiscriminatamente a tutti i 18enni ma di lasciare fuori quelli che appartengono a famiglie più ricche. L’unico modo per fare ciò, dunque, sarebbe quello di legare il contributo al valore ISEE del nucleo familiare.

Il sussidio, ricordiamo, è nato sotto il governo Renzi e poi rifinanziato di anno in anno. L’ultima è stata quella prevista per coloro che hanno compiuto 18 anni nel 2021 (quindi, i nati nel 2003). Questi hanno potuto registrarsi sulla piattaforma “app18” e quindi chiedere il bonus, entro il 31 agosto 2022.

Chi lo ha ottenuto adesso potrà spenderlo entro il 28 febbraio 2023.

Bonus cultura per i nati nel 2003, cosa si può acquistare

Nella sua versione attuale, chi lo ha avuto, potrà spenderlo entro la citata data esclusivamente per l’acquisto di beni e servizi a carattere culturale.

In dettaglio il bonus cultura, oggi, può essere utilizzato per l’acquisto di:

  • biglietti per rappresentazioni teatrali e cinematografiche, spettacoli dal vivo
  • libri
  • abbonamenti a quotidiani e periodici anche in formato digitale
  • musica registrata
  • prodotti dell’editoria audiovisiva
  • titoli di accesso a musei, mostre ed eventi culturali, monumenti, gallerie, aree archeologiche e parchi naturali
  • nonché per sostenere i costi relativi a corsi di musica, di teatro o di lingue straniere.

Sono escluse le opere a carattere videoludico, pornografico o che incitano alla violenza, all’odio razziale o alla discriminazione di genere. Esclusi anche abbonamenti per l’accesso a canali o piattaforme che offrono prodotti audiovisivi.

Quindi, ad esempio, non si può utilizzare il bonus cultura 500 euro per l’abbonamento a Netflix, Prime Video, ecc.

Che ne sarà per i nati nel 2004

È spendibile sia presso negozi “fisici” sia in quelli “online”. Sulla piattaforma app18 è disponibile un motore di ricerca che permette di trovare i venditori convenzionati e che accettano in pagamento il sussidio. E’ possibile fare ricerca per nome, indirizzo e comune.

Il voucher è strettamente personale e non può essere oggetto di scambio. Il venditore che propone di acquistare il bonus cultura 500 euro deve essere segnalato. Numerose, infatti, sono le truffe sul bonus cultura scovate negli ultimi periodi.

A ogni modo, mentre opposizione e maggioranza ora si scontrano sul da farsi, intanto, sulla Gazzetta Ufficiale del 1° dicembre 2022 è stato già pubblicato il decreto n. 184 del 26 settembre 2022 che disciplina il bonus cultura per i nati nel 2004. Qui si legge che per averlo bisogna registrarsi sull’app18 entro il 31 gennaio 2023 e sarà utilizzabile entro e non oltre il 30 aprile dell’anno successivo alla citata registrazione. È erogato come carta elettronica del valore di 500 euro da spendere tra beni e servizi rientrati nel suddetto elenco.

Ma a questo punto le parti politiche e il Governo dovranno fare chiarezza ai cittadini. Quale sarà la fine di questo bonus cultura? I nati nel 2004 potranno fare domanda e spendere il beneficio per gli stessi beni e servizi previsti per i nati nel 2003?

Argomenti: ,