Bonus Covid, false e-mail dell’Agenzia delle entrate. Attenzione, è una truffa

Lo scopo della truffa è quello di sottrarre informazioni personali dei cittadini tramite false mail a nome dell’Agenzia delle Entrate.

di , pubblicato il
Lo scopo della truffa è quello di sottrarre informazioni personali dei cittadini tramite false mail a nome dell’Agenzia delle Entrate.

Sono in corso nuovi tentativi di email phishing a danno degli utenti. Questa volta, l’oggetto della truffa sarebbe un fantomatico rimborso per l’emergenza Covid.

Ovviamente, la stessa Agenzia disconosce queste e-mail e invita tutti gli utenti alla massima prudenza. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Bonus Covid, la falsa e-mail dell’Agenzia delle entrate

L’agenzia delle entrate, con una nota del 29 gennaio 2021, segnala una ulteriore campagna di phishing. Questa volta, lo scopo della truffa è quello di sottrarre informazioni personali dei cittadini tramite false mail a nome dell’Agenzia delle Entrate circa ipotetici benefici fiscali legati ai bonus covid.

Le mail segnalate chiedono di compilare un modulo online.

Il link fornito, ovviamente, non riconducibile all’Agenzia, come evidente dal nome del dominio.

La pagina che si raggiunge tramite questo link è copiata da quella del portale istituzionale che fornisce informazioni sui rimborsi, nel tentativo di farla sembrare legittima.

 

Come difendersi da queste truffe?

Le comunicazioni contenenti dati personali dei contribuenti, viene spiegato dalla stessa Ade, non vengono mai inviate per posta elettronica.

Le informazioni personali sono consultabili esclusivamente nel Cassetto fiscale, accessibile tramite l’area riservata sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Dunque, massima attenzione, verificate sempre i mittenti sconosciuti, senza aprire allegati o seguire collegamenti presenti nelle mail. In caso di dubbio di cestinare i messaggi.

Guide e articoli correlati

Argomenti: Nessuno