Bonus Covid 500 euro extra, da oggi è attivo il servizio per la presentazione delle domande

Il servizio per la presentazione delle domande del Bonus Covid 500 euro extra è stato finalmente attivato.

di , pubblicato il
Il servizio per la presentazione delle domande del Bonus Covid 500 euro extra è stato finalmente attivato.

L’INPS, con una nota del 23 settembre, comunica l’attivazione del servizio per la presentazione delle domande di indennità Covid-19 (bonus Covid 500 euro extra) per alcune categorie di lavoratori autonomi. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Bonus Covid 500 euro extra

L’articolo 44-bis del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 (il cosiddetto decreto Cura Italia) prevede l’erogazione di una indennità aggiuntiva da 500 euro per 3 mesi (parametrata all’effettivo periodo di sospensione dell’attività).

L’indennità, ad ogni modo, può essere fruita esclusivamente da alcune categorie di lavoratori autonomi e collaboratori coordinati e continuativi in ragione della sospensione delle loro attività lavorative.

Beneficiari dell’indennità

Possono beneficiare del bonus Covid 500 euro extra alcune categorie di lavoratori autonomi che alla data del 23 febbraio 2020 svolgevano l’attività nei comuni dichiarati “zona rossa” a causa dell’emergenza epidemiologia da Covid-19 in Lombardia e Veneto. In particolare:

  • i collaboratori coordinati e continuativi con rapporto attivo alla data del 23 febbraio 2020 e iscritti alla Gestione separata;
  • i titolari di rapporti di agenzia e di rappresentanza commerciale;
  • i lavoratori autonomi o professionisti, compresi i titolari di attività di impresa, iscritti all’assicurazione generale obbligatoria e alle forme esclusive e sostitutive della medesima, nonché alla Gestione separata;
  • i titolari di partita IVA attiva alla data del 23 febbraio 2020, compresi i partecipanti agli studi associati o società semplici con attività di lavoro autonomo, iscritti alla Gestione separata;
  • i liberi professionisti iscritti alle Casse autonome professionali;
  • i lavoratori che alla data del 23 febbraio 2020 erano in attività lavorativa e iscritti alle Gestioni speciali dei lavoratori autonomi artigiani, commercianti, coltivatori diretti, mezzadri e coloni;
  • gli imprenditori agricoli professionali iscritti alla gestione autonoma agricola, nonché i coadiuvanti e coadiutori artigiani, commercianti e lavoratori agricoli iscritti nelle rispettive gestioni autonome.

Attivo il servizio per la presentazione delle domande

I potenziali beneficiari del Bonus Covid Extra da 500 euro possono presentare domanda all’INPS esclusivamente in via telematica.

E’ possibile, dunque, utilizzare i consueti canali messi a disposizione per i cittadini e per gli Enti di Patronato nel sito internet dell’INPS oppure, in alternativa, il servizio di Contact Center integrato, telefonando al numero verde 803 164 da rete fissa (gratuitamente) oppure al numero 06 164164 da rete mobile (a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori).

L’INPS, con il comunicato del 23 settembre, rende noto che il servizio per la presentazione delle domande è stato finalmente attivato.

Per tutte le indicazioni relative all’accesso, alla corretta compilazione della domanda e alle funzioni che permettono di controllarne lo stato e l’esito fino al pagamento, è stato messo a disposizione di tutti gli utenti un tutorial in pdf scaricabile direttamente dal sito dell’Istituto.

Guide e articoli correlati

Bonus ristrutturazione e superbonus 110%: autorizzazioni edilizie e sanatorie

Il governo dichiara guerra al coronavirus: obiettivo 200 mila tamponi al giorno entro novembre

Argomenti: ,