Bonus cashback sospeso perché, torna nel 2022? Conviene ancora usare il bancomat?

Bonus cashback sospeso perché, torna nel 2022? Conviene ancora usare il bancomat? Tutto quello che c'è da sapere aspettando che il Governo italiano torni sui suoi passi.

di , pubblicato il
Bonus cashback sospeso perché, torna nel 2022? Conviene ancora usare il bancomat?

Per il bonus cashback sospeso perché, torna nel 2022? Conviene ancora usare il bancomat? Perché sono stati tantissimi gli italiani che, proprio al fine di partecipare al cashback di Stato, hanno messo da parte l’abitudine di pagare in contanti.

Bonus cashback di Stato, possibile il ritorno nel 2022?

Tecnicamente, il bonus cashback è momentaneamente sospeso. Il che significa che il programma potrebbe magari ripartire il prossimo anno, e quindi nel 2022. Magari con una profonda revisione delle regole. Tra i perché il bonus cashback è stato sospeso c’è quello per cui la misura agevolerebbe in prevalenza le persone con un reddito medio/alto.

Ed il tutto fermo restando che, prima della sospensione, i rimborsi per i cittadini che hanno aderito al cashback sono al sicuro. Per tutti i pagamenti tracciabili effettuati dal mese di gennaio al mese di giugno del 2021 nel rispetto dei requisiti, infatti, ci sarà a favore dei cittadini l’accredito del cashback entro la fine del prossimo mese di agosto.

Ed allora, conviene ancora continuare ad usare il bancomat?

A questo punto, senza cashback, saranno di certo in tanti a chiedersi se non sia il caso di abbandonare l’uso del bancomat. E di tornare a pagare utilizzando il contante. Al riguardo c’è da dire, prima di tutto, che l’uso del bancomat è sempre più sicuro rispetto al cash. E che, nonostante il cashback sia sospeso, ci sono ancora attive delle iniziative di Stato che premiano proprio i pagamenti tracciabili.

Si tratta, nello specifico, della cosiddetta lotteria degli scontrini che, tramite estrazione, assegna premi con cadenza settimanale, mensile ed anche annuale. Inoltre, con la lotteria degli scontrini non ci sono premi solo per chi acquista.

Ma pure per gli esercenti.

Ed in generale, tenendo sempre lontano il codice dalla carta, l’uso del bancomat rappresenta sempre una scelta saggia rispetto all’uso del contante. E questo anche perché, rispetto al passato, al giorno d’oggi il bancomat si può collegare per i pagamenti pure allo smartphone attraverso il proprio numero di cellulare. Potendo così effettuare le transazioni bancomat anche senza dover inserire alcun codice di sicurezza.

Argomenti: