Bonus Cashback sospeso, ma presto potrebbe tornare. Ecco cosa sta succedendo

Sospendere il Bonus Cashback è stato un errore. Ma attenzione, non si tratta di una cancellazione definitiva, e adesso si potranno fare le opportune valutazioni.

di , pubblicato il
cashback

Il Bonus cashback non chiude “definitivamente” i battenti. Piuttosto, sarebbe più corretto parlare di una sospensione (forse) non definitiva. A dirlo sono molti osservatori. Ne ha parlato, in questi giorni, anche Antonio Misiani (Pd), in una recente intervista a “l’aria che tira” su La7. Misiani, sostanzialmente, ha dichiarato quanto segue: “l’attuale governo ha deciso una sospensione del cashback, e non una cancellazione, credo che possa essere l’occasione per fare un punto della situazione sui risultati di questa misura”. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Bonus Cashback, presto potrebbe ritornare?

L’intero programma del bonus cashback, dunque, si è fermato già dal 30 giugno.

Antonio Misiani (Pd), intervistato a “l’aria che tira” su La7, ha dichiarato, sostanzialmente, che sospendere la misura è stato un errore.

Innanzitutto, è sbagliato pensare che il Bonus Cashback sia soltanto uno strumento di lotta all’evasione fiscale. Il bonus cashback è tanto altro.

Ad esempio, la misura ha lo scopo di incentivare e abituare gli italiani all’utilizzo di mezzi di pagamento alternativi al contante. Diminuire l’utilizzo del contante è vantaggioso per tutti i cittadini anche, e soprattutto, da un punto di vista economico.

Gestire banconote e monete, infatti, ha un costo importante. Un recente documento della Banca d’Italia stima in ben 7 miliardi e 400 milioni il costo annuo della gestione del contante. Costo che, inevitabilmente, viene scaricato sulle spalle di tutti i cittadini italiani.

Il cashback, dunque, ha anche l’obiettivo di espandere la digitalizzazione dei pagamenti, in modo da abbattere questa vera e propria tassa occulta.

Ad ogni modo, conclude Misiani, “l’attuale governo ha deciso una sospensione del cashback, e non una cancellazione, credo che possa essere l’occasione per fare un punto della situazione sui risultati di questa misura”.

 

Articoli correlati

Argomenti: ,