Bonus Bicicletta, dal 3 novembre (finalmente) sconti e rimborsi. Piattaforma Online

Dal prossimo 3 novembre sarà aperta anche agli acquirenti la piattaforma web necessaria per ottenere il bonus bicicletta, sia sotto forma di rimborso che di sconto.

di , pubblicato il
voucher-bonus-bici

Il bonus bicicletta, l’agevolazione prevista dal Dl “Rilancio”, (finalmente) prende forma.

Dal prossimo 3 novembre sarà aperta anche agli acquirenti la piattaforma web necessaria per ottenere il bonus bicicletta, sia sotto forma di rimborso che di sconto.

La piattaforma sarà disponibile sul sito del ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, nell’area dedicata “Bonus mobilità 2020”. Vediamo meglio come funziona.

Bonus bicicletta

Il bonus bicicletta (anche detto bonus mobilità), sostanzialmente, consiste in un incentivo economico in favore dei residenti in comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti, pari al 60% della spesa sostenuta e fino ad un massimo 500,00 euro, per l’acquisto di biciclette (tradizionali o a pedalata assistita), monopattini elettrici, hoverboard e altri mezzi di trasporto sostenibili.

Modalità di erogazione del bonus

Dal prossimo 3 novembre sarà aperta anche agli acquirenti la piattaforma web necessaria per ottenere il bonus bicicletta.

A partire da questa data, chi ha già comprato un mezzo potrà chiedere il rimborso.

Chi non ha ancora effettuato l’acquisto, dal 3 novembre 2020 al 31 dicembre 2020 potrà chiedere un voucher da utilizzare presso l’esercente prescelto tra coloro che si sono registrati sul sito.

Modalità di rimborso

L’istanza di rimborso deve essere presentata entro e non oltre sessanta giorni dalla operatività dell’applicazione web (3 novembre 2020).

All’istanza di rimborso deve necessariamente essere allegata copia della fattura o della documentazione commerciale rilasciata.

Il rimborso sarà effettuato mediante accredito sul conto corrente del beneficiario.

Attribuzione e fruizione del buono mobilità

Al fine di ottenere il buono mobilità, i richiedenti, a partire dal 4 novembre, devono registrarsi sulla relativa applicazione web.

All’atto della registrazione, il beneficiario fornisce le necessarie dichiarazioni sostitutive di autocertificazione.

In seguito al completamento della registrazione, il Ministero dell’ambiente, attraverso l’applicazione web attribuisce al beneficiario il buono mobilità, disponibile nell’area riservata della stessa app.

Il buono spesa può essere utilizzato per l’acquisto di uno solo bene.

Ad ogni modo, lo stesso deve essere utilizzato entro trenta giorni dalla sua generazione, pena l’annullamento.

Necessario disporre delle credenziali Spid

In entrami i casi, l’identità dei beneficiari è accertata esclusivamente tramite SPID (Sistema pubblico di Identità digitale). A tal fine, gli interessati, qualora non ne fossero già in possesso, devono necessariamente farne richiesta, anche perché utili per l’accesso a tutta una serie di servizi online offerti dalla pubblica amministrazione.

Articoli correlati

Vendite biciclette e coronavirus: boom di acquisti, perché trovarle è impossibile

Post-coronavirus, vendite biciclette e monopattini: rivoluzione mobilità urbana

Argomenti: ,